Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Mind the Gap e Arkanoè By Montura Campioni Italiani Minialtura 2018

Si è conclusa oggi a Chioggia, con un totale di otto splendide prove, l’edizione 2018 del Campionato Italiano Minialtura, la manifestazione organizzata da Il Portodimare dall’11 al 13 maggio con il patrocinio del Comune di Padova e del Comune di Chioggia, su delega della Federazione Italiana Vela, dell’Autorità generale dell’ORC e dell’Associazione di Classe UVAI.

L’Alto Adriatico, ed in modo particolare il campo di regata di Chioggia – unitamente alla base logistica situata presso Darsena Le Saline, che grazie ai suoi servizi e alla posizione strategica bene si presta ad ospitare questo tipo di eventi – hanno regalato ancora una volta condizioni meteo splendide, che hanno consentito alla trentina di equipaggi partecipanti di regatare in situazioni ottimali.

Mind the Gap Tempus Fugit, del duo di armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni, in regata per il doppio guidone di Il Portodimare e Circolo Nautico Chioggia, non tradisce i pronostici della vigilia, e con una serie di sette vittorie su otto prove disputate conquista il titolo di Campione Italiano Minialtura 2018. A bordo di Mind the Gap Tempus Fugit hanno regatato, oltre ai due armatori, anche i fratelli Enrico e Nicola Zennaro e il tattico Karlo Hmeljack.

“È stata senza alcun dubbio una fantastica esperienza – commenta l’armatore di Mind the Gap Nicolò Cavallarin – e oltre alla soddisfazione di aver vinto il titolo italiano posso ritenermi altrettanto contento per aver potuto condividere questa esperienza con dei veri è proprio professionisti dai quali abbiamo avuto la possibilità di imparare tanto”.

Per Enrico Zennaro è l’undicesimo titolo italiano conquistato in carriera, il terzo consecutivo a bordo di Mind the Gap che così commenta:”Anche quest’anno Chioggia ha regalato tre splendide giornate, abbiamo preparato questo campionato allenandoci per cinque giorni, pianificando alcuni dettagli che si sono rivelati poi fondamentali, affiatandoci tra di noi e questa tranquillità ci ha fatto regatare rilassati. Da domani sarò a Capri a bordo del maxi Supernikka e poi di nuovo concentrato per il campionato europeo sportboat che si terrà a Portopiccolo”.

Secondi in classifica generale, e neo Campioni Italiani Minialtura nella categoria Corinthian vincitori del Trofeo Banca Patavina, sono i giovanissimi di Arkanoè by Montura, il Melges 24 dello skipper padovano Sergio Caramel portacolori de Il Portodimare: “Questo Campionato Italiano ci ha portato delle bellissime soddisfazioni perché in primo luogo abbiamo concluso al secondo posto in classifica generale subito dietro ad una barca fortissima come Mind the Gap, e poi ci siamo aggiudicati la vittoria nella categoria Corinthian – è il commento di Sergio Caramel, vincitore tra l’altro anche del Trofeo Sergio Palmi Caramel, nonno e primo presidente de Il Portodimare, riservato al primo armatore/timoniere  – dedico questa vittoria a tutto il nostro equipaggio che continua a crescere giorno dopo giorno e spero possa togliersi tante altre soddisfazioni.”

 

Continuando a scorrere la classifica generale il terzo posto è occupato da Gio.Chi, il Blu Sail 24 di Andrea Cittadini del Circolo Vela Portocivitanova. Ad aggiudicarsi invece il Trofeo Line Honours, riservato all’imbarcazione che ha ottenuto più vittorie in tempo reale, è Mr Hyde, il Jocker di Marco Rursticali del Circolo Nautico Savio.

La Coppa Italia Minialtura ancora nelle mani di Mind the Gap

IMG_9528È ancora una volta Mind the Gap, il fat 26 degli armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni ad aggiudicarsi la Coppa Italia Minialtura, la manifestazione organizzata nel weekend da Il Portodimare in collaborazione con Vela Veneta e Darsena le Saline, che si è svolta a Chioggia in occasione del Trofeo Leon riservato alla classe meteor e del Trofeo Ferro per la classe minialtura.

IMG_9722

Bottino pieno per quanto riguarda il computo totale delle prove realizzate, con tutte e sei le prove in programma portate a termine dal comitato di regata, sapientemente presieduto da Gianfranco Frizzarin. Nella giornata di sabato una brezza, seppur leggera, ha permesso lo svolgimento delle prime tre regate che hanno visto un intenso lavoro da parte dei tattici di bordo a causa delle continue oscillazioni del vento. La giornata di domenica ha risentito invece delle perturbazioni in arrivo in serata e che non hanno fatto entrare la brezza ma hanno alzato un vento disteso da Ovest di media intensità, che ha però regalato grande spettacolo in acqua grazie anche al mare poco mosso.

Numerosa la flotta di Ufo 22 che hanno preso parte alla manifestazione, importante warm up in vista del campionato nazionale di classe che si terrà nelle stesse acque a partire già da venerdì prossimo.

Detto della vittoria di Mind the Gap, imbarcazione che si aggiudica anche il Trofeo Ferro come primo minialtura classificato e che bissa il successo ottenuto lo scorso anno, la classifica generale vede al secondo ed al terzo posto due Ufo 22, Freedom di Capitanio Remo davanti ad EraOra di Errico Pasquale. Quinto posto in classifica generale per il meteor Asiatyco di Corrado Perini che si aggiudica il Trofeo Leon.

Non è stata una regata semplice – commentano dal team di Mind the Gap – in quanto soprattutto nella giornata di domenica a causa del vento forte abbiamo avuto a bordo diverse rotture che hanno complicato la nostra navigazione in regata“.

È stata sicuramente una bella manifestazione – commenta il presidente de Il Portodimare Stefano Genova – belle giornate di mare con dei bei equipaggi. Continua il dominio di Mind the Gap, ma va sottolineata la rincorsa agguerrita degli ufetti che promettono sicuramente grande spettacolo nelle prossime regate del loro campionato nazionale“.

La Coppa Italia Minialtura è stata organizzata da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline e Vela Veneta, sotto l’autorità della Federazione Italiana Vela e dell’UVAI. Parter della manifestazione sono: Conselve – Vigneti e Cantine, Banca Patavina e Nanoprom.

Clicca qui per visualizzare la classifica
Clicca qui per visualizzare la photogallery

La Coppa Italia Minialtura 2017 ritorna a Chioggia

Coppa Italia Minialtura | Trofeo Leon | Trofeo Ferro 

Coppa ItaliaPADOVA, 21 marzo 2017 – Anche nel 2017 sarà Il Portodimare – l’associazione sportiva con sede a Padova – ad ospitare la Coppa Italia Minialtura, che si svolgerà a Chioggia il 3 e 4 giugno prossimi.

Per la manifestazione, che richiamerà l’attenzione di equipaggi provenienti da tutta Italia, si tratta di un ritorno a Chioggia dopo le edizioni del 2013 e del 2016, e di fatto fa proseguire la scia di importanti eventi realizzati per la classe Minialtura da Il Portodimare, che hanno visto il sodalizio padovano impegnato nell’organizzazione di due Campionati Italiani di classe nel 2014 e nel 2015 ed un Campionato Europeo nel 2016 con presenze record in entrambe le competizioni.

Imbarcazioni ed equipaggi troveranno ospitalità presso Darsena le Saline, il moderno ed elegante Marina situato a due passi dal centro storico che in passato ha già collaborato con Il Portodimare nell’organizzazione di importanti manifestazioni nazionali ed internazionali.

“Siamo molto orgogliosi di poter organizzare, anche per il 2017, un’importante regata per la classe Minialtura. La flotta negli ultimi anni ha imparato a conoscere ed apprezzare il campo di regata di Chioggia, e a dire ciò sono i numeri delle partecipazioni che abbiamo registrato. Sono sicuro che sarà un gran bel weekend di vero sport e divertimento” ha commentato il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin.

La manifestazione è aperta a tutte le imbarcazioni aventi lunghezza compresa tra i 6 ed i 10 metri e con un dislocamento inferiore ai 2000kg. Le iscrizioni dovranno essere formalizzate e perfezionate, presentando alla segreteria del Circolo la documentazione prescritta nel bando di regata entro le ore 19.00 del 02 giugno 2017.

Saranno inoltre assegnati il Trofeo Leon alla prima imbarcazione della classe Meteor ed il Trofeo Ferro alla prima imbarcazione classe Minialtura.

È possibile seguire la Coppa Italia Minialtura anche tramite la pagina facebook all’indirizzo facebook.com/CoppaItaliaMinialtura

La Coppa Italia Minialtura è organizzata da Il Portodimare con la collaborazione di Vela Veneta e di Darsena Le Saline, sotto l’autorita della Federazione Italiana Vela e dell’UVAI.

Clicca qui per visualizzare il bando di regata
Clicca qui per visualizzare le istruzioni di regata

Arkanoè Aleali: È argento Corinthian al Campionato Italiano Melges 24

IMG_7751rivaLa grande flotta europea Melges 24 si è data appuntamento a Riva del Garda, per la quarta tappa di European Sailing Series 2016, valida anche per l’assegnazione de Campionato Italiano Melges 24. Tanto vento, 36 barche in acqua provenienti da 13 nazioni, tutti i più forti interpreti della classe presenti a quella che viene considerata la tappa più classica e più divertente del velocissimo monotipo, che col vento teso del Garda si esalta in planate spettacolari.

Continue reading

Ad Andrea Cavagnis e Sergio Caramel il premio “Sportivi Padovani Eccellenti”

Ad Andrea Cavagnis e Sergio Caramel il premio  Sportivi Padovani EccellentiPADOVA, 15 luglio 2016 – Andrea Cavagnis e Sergio Caramel, gli atleti del Circolo Velico Il Portodimare di Padova, neo campioni Europei della classe Sportboat – che lo ricordiamo raduna tutte le imbarcazioni tra i 6 ed i 9 metri di lunghezza, con un dislocamento inferiore ai 2000kg – verranno premiati domenica 17 luglio presso lo stadio Euganeo di Padova nel corso del meeting internazionale “Città di Padova” con il premio “Sportivi Padovani Eccellenti 2016” per gli importanti traguardi sportivi raggiunti nel corso dell’anno.

L’importante riconoscimento è organizzato grazie alla collaborazione tra l’Assessorato allo sport del Comune e Assindustria Sport e va così ad arricchire il programma del XXX Meeting internazionale Città di Padova con una speciale passerella.

Continue reading

Coppa Italia Minialtura 2016 – Trofeo leon 2016 – Trofeo ferro

locandina coppa italia

coppa italia minialtura chioggiaPADOVA, 7 luglio 2016 – È destinato a non arrestarsi il rapporto positivo tra il Circolo Velico Il Portodimare di Padova e la classe Minialtura. Dopo l’importante successo organizzativo raggiunto poco più di un mese fa con il Campionato Europeo ORC Sportboat – quando 46 imbarcazioni provenienti da tutta Europa raggiunsero il campo di regata di Chioggia per prendere parte alla rassegna continentale – stamane è arrivata, presso la sede del sodalizio patavino la conferma dalla parte della Federazione Italiana Vela e dell’UVAI – il sodalizio che riunisce tutti gli armatori italiani – dell’assegnazione della Coppa Italia Minialtura 2016.

Una notizia arrivata un po a sorpresa, come dichiara lo stesso presidente del Circolo Velico Il Portodimare Gianfranco Frizzarin:”Al termine dello scorso Campionato Europeo ORC Sportboat di maggio, che abbiamo organizzato a Chioggia, abbiamo fatto intendere ai vertici federali che ci avrebbe fatto piacere continuare ad organizzare importanti eventi della classe Minialtura a Chioggia, e proprio in questa direzione ci siamo messi subito al lavoro. Poche settimane dopo ci è stato chiesto se fossimo stati disponibili ad ospitare – già quest’anno – la Coppa Italia. Naturalmente non potevamo esimerci da questa richiesta ed abbiamo accettato con piacere, cogliendo così l’occasione di far disputare la regata all’interno del Trofeo Leon e Trofeo Memorial Roberto Ferro, già riservati alle classi Meteor e Minialtura”.

Coppa Italia Minialtura 2016: Bando
Coppa Italia Minialtura 2016: Istruzioni Regata
Coppa Italia Minialtura 2016: Foto

CHIOGGIA, 10-11 settembre 2016
Sono state ventidue le imbarcazioni che si sono presentate sulla linea di partenza della kermesse, con condizioni meteo marine interessanti che hanno visto vento da NE di intensità 15 nodi il sabato con onda formata di circa un metro e mezzo ed una leggera brezza da Est la domenica hanno contribuito a rendere ancora più spettacolari ed equilibrate le regate.

Ad aggiudicarsi la manifestazione ed anche il Trofeo Memorial Roberto Ferro riservato al primo classificato della classe Minialtura – al termine delle cinque prove portate a termine dal comitato di regata presieduto da Gianfranco Frizzarin – è Mind the Gap, l’imbarcazione campione europea ORC Sportboat e campione italiana in carica recentemente acquistata dai neo armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni, che a bordo potevano contare sull’esperienza del campione continentale Nicola Zennaro.

Il Fat 26 del duo Cavallarin – Marangoni ha preceduto in classifica generale di un solo punto il melges 24 Arkanoè AleAli by Montura, l’imbarcazione campione europea ORC sportboat corinthian priva del suo skipper Sergio Caramel – impegnato sul Lago di Garda con l’Extreme 40 de North West Garda Sailing alla Centomiglia – che per l’occasione è stato sostituito dal tattico Filippo Orvieto. A chiudere il podio in terza posizione i vice Campioni Europei ORC Sportboat 2016 di Chardonnay, il delta 84 di Guarnieri Ezio del Diporto Nautico Sistiana.

Nella classe Meteor vittoria di misura di Strafantino di Massimiliano Ferro – che onora così al meglio la memoria del padre cui era intitolata la manifestazione – davanti ad Anemos Gosmin Gabriele e timonato da Tom Stahl. Terza posizione per Asiatyco di Corrado Perini.
Classifica-trofeo-leon meteor 2016

Mind the Gap ed Arkanoè Aleali by Montura Campioni Europei ORC Sportboat 2016

Si è concluso domenica scorsa, al termine di nove fantastiche prove, il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016, organizzato da Il Portodimare.

A vincere, relativamente nella classifica assoluta ed in qualle Corinthian – riservata agli equipaggi non professionisti – sono stati i nostri Mind the Gap, il FAT 26 di Andrea Cavagnis e il melges 24 Arkanoè Aleali by Montura del giovane Sergio Caramel.

mind the gap

Mind the Gap

“Certo a veder la classifica verrebbe da pensare a una vittoria facile, ma non lo è stata: molte delle prove le abbiamo conquistate con margini di pochi secondi, al termine di prove disputate senza commettere il minimo errore. Sintetizzando possiamo dire che la nostra è stata la vittoria del metodo, dell’organizzazione e dell’attenzione al dettaglio. Ringrazio Enrico Zennaro per aver coordinato in modo pressoché perfetto il lavoro di un gruppo di professionisti che ha fatto davvero la differenza”.

Così Andrea Cavegnis, armatore di Mind The Gap, ha commentato il successo ottenuto nel Campionato Europeo ORC Spotboats di Chioggia, dove il suo Fat 26 ha fatto suo il titolo continentale con un ruolino di marcia impressionante – otto vittorie su nove prove – valso venti punti di margine sul più immediato degli inseguitori, Chardonnay Team Sistiana, Delta 84 di Ezio Guarnieri, secondo davanti a Flexologic, il Laser SB20 di Vincenzo Graciotti.

A Cavegnis ha fatto eco Enrico Zennaro, skipper e timoniere di Mind The Gap, solo poche settimane fa vincitore del Campionato Italiano Minialtura a Torri del Benaco: “Con la vittoria dell’Europeo abbiamo messo a segno una bella doppietta: siamo soddisfatti perché abbiamo lavorato molto in vista di questi appuntamenti, curando barca, vele e preparazione dell’equipaggio. Le regate sono state combattute e il vento leggero non ha certo facilitato il compito di Karlo Hmeljak, le cui scelte tattiche si sono sempre rivelate azzeccate”,

“Sono state settimane di lavoro molto coinvolgenti: in vista dell’Italiano e dell’Europeo abbiamo messo mano alle vele, sviluppando profili che si sono rivelati molto performanti – ha spiegato Stefano Orlandi di North Sails – Determinante è stato il supporto di Michele Malandra, componente lo staff dei sail designers di North Sails: dal suo intuito è giunto quel quid in più che si è rivelato senza dubbio determinante per vincere regate con appena alcuni secondi di margine”.

arkanoe` aleali

Arkanoè Aleali by Montura

“Questo è il nostro miglior risultato, da quando è iniziata l’avventura della nostra squadra” dichiarano i ragazzi di Arkanoè a premiazione avvenuta “abbiamo regatato bene, quasi sempre nelle prime posizioni i reale e, pur con un OCS in prova 8, abbiamo vinto il titolo europeo davanti ai due forti equipaggi di Chica ILC25 e l’UFO Rataplan.”

Mind the Gap brilla al Campionato Italiano Minialtura 2016

Un momento della premiazione di Mind the Gap

Un momento della premiazione di Mind the Gap

Si è chiuso con successo per lo Yachting Club Torri il Campionato Italiano Mini Altura ORC Memorial Gianni Bottacini. Gap the Mind (2-5-3-1-5-11 il suo score) ha conquistato lo scudetto tricolore. Questa imbarcazione, un Fat 26 armata da Andrea Cavagnis (Il Portodimare), ha schierato al timone il plurititolato chioggiotto Enrico Zennaro, il due volte olimpionico sloveno Karlo Hmeljak alla tattica, l’esperto velaio gardesano Stefano Orlandi come trimmer, portacolori dell’Y.C. Torri e Nicola Zennaro a prua. La piazza d’onore è stata appannaggio di Spirito libero il Protagonist 7.50 (C.V. Gargnano) (2-5-3-1-5-11) di Claudio Bazzoli che si è battuto alla grande. Terzo gradino del podio per un altro portacolori dell’Y.C. Torri, il grande Claudio “Ciccio” Celon, con Adriatica (CV Portocivitanova) il Farr 280 di Piero Paniccia  che è stato superato di un solo un punto da Spirito libero.

“Sono molto contento, sia per il risultato, in linea con le aspettative nonostante una flotta più competitiva del previsto, dia per aver condiviso la soddisfazione con un gruppo affiatato di ottimi professionisti. Ringrazio Enrico Zennaro per aver gestito il tutto con grande attenzione e i ragazzi per il lavoro svolto – ha commentato Cavegnis a margine della premiazione – Ora ci attende l’Europeo Chioggia dove la flotta sarà più numerosa e senza dubbio ancor più livellata”.

Dichiarazioni riprese dal tattico Karlo Hmeljak, due volte olimpionico per i colori sloveni: “Sono state giornate difficili: il meteo ci ha fatto soffrire non poco e la lettura del campo è stata a tratti complicata. Abbiamo avuto dalla nostra una barca piuttosto veloce, che ci ha permesso di uscire indenni da situazioni particolarmente trafficate. Visti i presupposti direi che abbiamo le carte in regola per far bene anche tra le boe dell’Europeo”.

Il Campionato Italiano Mini Altura ORC Memorial Gianni Bottacini nella prima giornata ha avuto un’apertura sontuosa, con un leggero Peler, sfruttato al meglio da Gap the Mind che ha messo subito a segno due vittorie due vittorie consecutive, in base ai parametri ORC. Tra gli H 22, che hanno fatto classifica a se con la loro regata nazionale, si è messo subito in luce l’armo di Hidrogeno 22 (LNI Madello) del lariano Davide Casetti.

Nella seconda giornata il Campionato Italiano Mini Altura, con campi di regata posizionati nel braccio di lago tra Torri, Pai e Castelletto ha messo a segno altre tre combattute prove. Nella prima il primato di Gap the Mind ha vacillato. Zennaro e compagni si sono dovuti accontentare di un incolore 6° piazzamento. Poi si sono rifatti prima rimediando un 4° e quindi chiudendo la serie con un’altra vittoria di giornata. Quasi l’esatto contrario di quello che ha fatto Spirito libero di Bazzoli che dopo aver messo a segno una limpida vittoria di prova, poi si è piazzata 5° e infine 11°. Cammino simile per Adriatica con Celon e Paniccia: 2°, 3° e 12°.

Quanto agli altri portacolori de Il Portodimare ottava posizione per Arkanoè AleAli di Sergio Caramel e 22esima posizione per Ariel, il Platu 25 di Damiano Desirò.

Da evidenziare il 17esimo posto del Protagonist 7.50 Casper, di Cesare di Mezza, con al timone Suresh Pugiotto ed a bordo anche Nicolò Cavallarin.

Sergio Caramel premiato come skipper più giovane

Sergio Caramel premiato come skipper più giovane

Oltre al titolo Italiano Mini Altura ORC assegnato all’equipaggio di Gap the Mind sono stati premiati altri equipaggi e velisti. A Speedy (YC Torri) di Bruno Bottacini è andato il Trofeo memorial Gianni Bottacini, riservato alla classe Surprise. Nexis 2 (CN Brenzone) è stato il primo dei Protagonist 7.50 M e Freedom (CV Sarnico) di Remo Capitanio ha primeggiato tra gli Ufo 22. Il Trofeo Fair Play, messo in palio dal Panathtlon Verona, è stato aggiudicato all’equipaggio di Meno Venti (YC Torri) di Ermanno Benà. Il premio per il timoniere più giovane è andato a Sergio Carmel di Arkanoè (Il Portodimare) e a Patrizia Anena dell’equipaggio di Spirito libero quello dedicato alla miglior donna velista. Gio.chi (C.V. Portocivitanova) di Andrea Cittadini è stato premiato come equipaggio giunto da più lontano. Infine il trofeo per il miglior equipaggio veronese lo ha fatto suo l’armo di J-Lag (YC Verona) di Andrea Fronti.

Il 2016 dei nostri ragazzi di Arkanoè sailing team melges 24

IMG_1736-550x300Sarà una lunga stagione quella della squadra sportiva giovanile di Arkanoè gruppo velico: nel 2016 i ragazzi di Arkanoè sailing team melges 24 alzeranno ancora di più il livello delle loro partecipazioni. Sono previsti Campionati Europei e Nazionali: il prossimo appuntamento sul Garda a Torri del Benaco per il Campionato Italiano Minialtura ai primi di maggio, a fine maggio a Chioggia sarà Orc Sportboat European Championship dove si prevede una flotta imponente e di alto livello. Fino ad ottobre invece continuerà l’impegno nei circuiti del leggendario monotipo Melges 24 su cui si cimentano da sempre tutti i migliori velisti a livello internazionale. L’equipaggio di Sergio Caramel, classe 1995, si fa notare per l’età media di 20 anni, e per la crescita sportiva e la maturazione agonistica che pian piano si stanno verificando a bordo con qualche spunto degno di nota, anche nella classe più difficile e competitiva che ci sia. Al primo evento European Sailing Series appena concluso a Portoroz, molto difficile per tutti a causa delle condizioni di vento instabile e leggero, i ragazzi di Arkanoè Aleali by Montura ITA 139 hanno chiuso al 19° posto overall e al 10° corinthian, ottenendo un 9° posto overall (2° corinthian) come miglior risultato della serie.

Clicca qui per continuare a leggere su velaveneta.it il resoconto di Portorose

Presentato a Chioggia il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016

ORC sportboat european championship conferenza stampa 4

CHIOGGIA 25 febbraio 2016 – Si è svolta questa mattina presso la sala consigliare del comune di Chioggia la conferenza stampa di presentazione del Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 che si disputerà a Chioggia dal 24 al 29 maggio prossimi e sarà organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare di Padova. Il sodalizio padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin riporta in città una manifestazione velica di livello internazionale dopo quasi 25 anni di assenza, quando nel 1992 si disputò il campionato del mondo level class ton.

Il ricco programma prevede, oltre a due giornate dedicate ad iscrizioni e stazze, quattro giornate di regate di cui una dedicata ad una prova costiera. Partner logistico è Darsena le Saline, che anche quest’anno metterà a disposizione di armatori ed equipaggi le proprie banchine. Tutte le imbarcazioni iscritte infatti usufruiranno dell’ospitalità gratuita offerta dal moderno marina situato nel centro storico della città.

Continue reading

Veleziana, vittorie di classe per i nostri Arkanoè Aleali e Demon x

veleziana partenza compagnia della vela venezia velavenetaSi è svolta domenica 18 a Venezia la Veleziana, classico appuntamento autunnale organizzato dalla Compagnia della Vela di Venezia. Sono state 191 le imbarcazioni che hanno preso il via alla partenza davanati la bocca di porto di San Nicolò al Lido e vittoria finale di Jena che concede così il bis dopo essersi aggiudicata il giorno prima la Venice Hospitality Challenge.

Grandi protagonisti nelle varie classi i nostri equipaggi che si sono aggiudicati due vittorie, in classe 3 ed in classe 7 con Demon x di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo e con il Melges 24 Arkanoè Aleali by Montura in classe 7, giunto alla terza vittoria su quattro partecipazioni.

In partenza siamo stati attardati da un X41 e un 80 piedi che ci hanno stretto in una morsa da cui abbiamo faticato a liberarci. I nostri principali avversari avevano così già un buon vantaggio su di noi. Abbiamo attaccato e ci siamo concentrati al massimo sulla conduzione e, giunti alla radice del Porto nelle vicinanze di Sant’Andrea, siamo passati in testa. Poi abbiamo incrementato il vantaggio in tutto il Bacino San Marco e alla fine abbiamo vinto davanti a Boomerang e Maramao, i nostri storici e forti avversari” hanno commentato a terra i giovani membri del team che vede un età media di 19 anni.

Quanto alle classifiche da sottolineare il 23esimo posto overall – 4 in categoria 0 – di Mind the Gap, l’Italia Yacht 15.98 di Andrea Cavagnis e Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan terzo in classifica della categoria 7.

Bene anche Strafantone, con al timone Massimiliano Ferro, giunto quarto in classe 4.

Scorrendo l’overall al 66esimo posto si trova  Don’t Forget to Smiel di Sforza Gianpietro e i Pionieri del Mare, al 67esimo Ariel di Desirò Damiano, all’85esimo Stefano Tosato con Orsetta Tre, al 96esimo Augusto Toson con Gargantua e al 158esimo Sessolo Serena con Bamboo.

 

Arkanoè Aleali by Montura conclude il circuito Melges 24 al 2° posto corinthian

Il Melges 24 di Sergio Caramel - Ph Melandri

Il Melges 24 di Sergio Caramel – Ph  Mauro Melandri

Dopo due anni di predominio a livello locale e regionale – campioni Minialtura XII zona Fiv 2013 e 2014 – e dopo aver vinto molte regate in alto Adriatico tra cui due volte la Veleziana nella propria categoria, e dopo i due ottimi Campionati Italiani Minialtura coclusi al 4° e 7° posto assoluto e al 2° corinthian, il giovane equipaggio al comando di Sergio Caramel, portacolori del Circolo Velico padovano Il Portodimare, ha concluso a Luino la sua prima partecipazione al circuito Audi Sailing Series Melges 24.

Dedicato alla classe più competitiva e diffusa al mondo, il circuito 2015 si è svolto in 5 tappe a Loano, Portovenere, Riva del Garda, Trapani e Luino. Dopo 27 regate e 4 scarti, con una flotta internazionale di 66 barche classificate, e dopo una terza ed ultima giornata particolarmente impegnativa nelle acque del Lago Maggiore, Audi Tron di Riccardo Simoneschi con Gabriele Benussi alla tattica, vince con ampio margine su Maidollis di Gianluca Perego con la coppia Fracassali Bianchi e su Bombarda racing di Andrea Pozzi.

Arkanoè Aleali by Montura chiude al 2° posto nella classifica corinthian (i non professionisti) ed inaspettatamente al 7° posto nella classifica assoluta. L’equipaggio è sempre stato durante tutto l’arco dell’anno di gran lunga il più giovane al via con un’età media di 19 anni, ed ha dimostrato di saper crescere e migliorare le sue prestazioni, sia dal punto di vista della conduzione che da quello tattico, misurandosi con i più forti velisti a livello internazionale, con i tanti professionisti, campioni olimpici e mondiali che frequentano la classe. La rilevante crescita sportiva del giovane equipaggio si conferma anche grazie al 7° posto nella classifica corinthian del circuito European sailing series Melges 24, pur avendo partecipato solo a tre eventi su 6.

Il nostro obbiettivo all’inizio dell’anno, era quello di non sfigurare nella classifica assoluta, cercando di salire un po’ nella classifica corinthian. Con il 2° posto ottenuto ed il 7° assoluto abbiamo ampiamente raggiunto il nostro obbiettivo e, a dire il vero, superato le aspettative della vigilia.” Con Sergio Caramel hanno regatato Filippo Orvieto, Margherita Zanuso, Riccardo Gomiero, e si sono alternati alle drizze Mario Bonsembiante e Federico Gomiero.

Campionati Zonali Meteor e Minialtura: Il Portodimare lascia il segno

Un anno da incorniciare per i colori del Circolo Velico Il Portodimare nei campionati zonali Meteor e Minialtura della XII Zona.

maramao

Maramao – Ph Andrea Carloni

Con la disputa del Trofeo Quadrivela svoltasi a Giugno a Chioggia, anche l’edizione 2015 del Campionato Zonale Minialtura è giunta al termine ed ha incoronato il suo nuovo re, dopo l’egemonia durata due anni del Team Arkanoè AleAli by Montura, quest’anno impegnato nei prestigiosi campi di regata dell’Audi Sailing Series. Ad aggiudicarsi lo scettro è Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan. Maramao ha preceduto al termine di un combattuto testa a testa Boomerang ed Ariel, altro portacolori del nostro circolo, del socio Desirò Damiano.

Serbidiola

Serbidiola

Altrettanto combattuta anche l’edizione 2015 del Campionato Zonale Meteor che ha visto prevalere Serbidiola di Nicolò Cavallarin su Asyatico di Corrado Perini e Pilar del nostro socio Paolo Carossa. Quattordici sono in totale le prove inserite in classifica generale del Campionato Meteor, comprendenti la disputa di quattro manifestazioni: Trofeo Adriatico, Trofeo Leon, Quadrivela e Meteor d’Autunno.

Il Comune di Chioggia dà il suo patrocinio al Campionato Italiano Minialtura

campionato italiano minialtura 2015 chioggia comune piero paniccia farr 280Il Comune di Chioggia scende in campo e si mette a fianco del Circolo Velico Il Portodimare nell’organizzazione del prossimo Campionato Italiano Minialtura che si svolgerà nella cittadina in riva alla laguna dal 8 al 10 maggio, rinnovando così la partnership iniziata già  nell’edizione dello scorso anno e che aveva portato la città di Chioggia a ricoprire un ruolo di assoluta rilevanza a livello nazionale.

La collaborazione tra la nostra associazione e il Comune di Chioggia– spiega il Presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin – rinforza ulteriormente il legame che la nostra società ha con questa città. Da quasi 40 anni siamo stati adottati da questa magnifica cittadina, facendone la nostra seconda casa. L’ingresso di un ente importante come il Comune di Chioggia saprà sicuramente dare un valore aggiunto alla manifestazione.

Notizie importanti giungono in queste ore anche dal fronte iscrizioni che continuano ad arrivare con cadenza quotidiana alla segreteria del Comitato Organizzatore. “Dopo Enrico Zennaro e il team di Arkanoè AleAli by Montura – continua ancora Frizzarin – siamo felici di poter annunciare che anche Piero Paniccia, un altro dei protagonisti della scorsa edizione, ha confermato la partecipazione anche per il 2015.

Lo scorso anno – spiega Paniccia – ci siamo trovati molto bene a Chioggia. E’ stato un bel campionato in acqua  e molto bene organizzato a terra e quindi anche quest’anno torneremo ma con un nuova barca, un Farr 280 varato lo scorso luglio e con il quale faremo una serie di regate di preparazione all’evento che per me e il mio equipaggio è uno dei più importanti della stagione.” Il Campionato Italiano Minialtura sarà quindi anche l’occasione per vedere da vicino questa nuova imbarcazione disegnata da Bruce Farr visto che attualmente in Italia se ne contano solo pochissime unità. Adriatica, questo il nome scelto dall’armatore marchigiano, si presenta come un’imbarcazione veloce, scattante e facilmente gestibile, caratteristiche queste, che la inseriscono di diritto tra i favoriti per la vittoria del titolo finale.

Il Campionato Italiano Minialtura è organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare con il patrocinio e il contributo del Comune di Chioggia. Partner del Campionato Italiano Minialtura sono Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco, Montura, Darsena le Saline, Wd-40, Nanoprom, Pavan Group, Alilaguna, Prodigi della Terra e Project GeoSinertec.

Media partner della manifestazione è il portale online velaveneta.it, sito di riferimento per tutto il movimento velico per Alto-Adriatico.