Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Grande Portodimare a La200

Con l’arrivo di Perle de Seur, Mini 650 dei ravennati Matteo Sassi/Enrico Nulli alle 18.17 di domenica 6 maggio che si aggiudicano il premio Soligo Never Give Up, va in archivio la 24^ edizione de La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Birra Paulaner, Marina 4, Dial Bevande e Cantina Colli del Soligo.

 La regata sulla classica rotta Caorle-Grado-Sansego (CRO) e ritorno, terza tappa del Campionato Italiano Offshore, è stata per molti partecipanti una delle più impegnative degli ultimi anni.

Edizione carica di emozioni, vento, bonacce e temporali, equipaggi performanti e amatoriali, durante la quale i tattici di bordo non hanno mai smesso di interpretare condizioni meteo estremamente mutevoli, che per qualcuno ha significato la differenza in classifica finale.

Il calcolo dei tempi compensati ORC incorano vincitore assoluto XTutti e in classe 3 Escandalo, M37 dei padovani Loretta Penello e Tommaso Di Blasi, alla loro prima esperienza nelle lunghe.

“E’ stata sicuramente una bellissima regata dal punto di vista della variabilità meteo.” dichiara il timoniere Lorenzo Bodini, olimpionico e pluri-campione (4 titoli mondiali ORC, 4 europei, 2 italiani oltre a svariati campionati su monotipi). “La regata si è giocata soprattutto nell’interpretazione della discesa” continua Bodini “noi abbiamo scelto di stare verso terra e poi ci siamo allontanati nel momento giusto, in cui cominciavano le bonacce, restando attaccati al gruppo di testa, senza mollare e con continui cambi di vela tra il fiocco e il code zero. E’ stata la mia prima Duecento, una regata bella e impegnativa, con un bel gruppo e sono molto contento del risultato.”.

In seconda posizione Overall e di classe Moxie, X-35 di Paolo Bonsignore e terza piazza per Overwind, Farr 30 di Lorenzo De Facci timonato da Francesco Rigon.

In classe X2 vittoria ORC overall e di classe 3-4 per Demon-X, X-35 di Nicola Borgatello alla sua seconda X2 e prima vittoria, molto soddisfatto alla lettura delle classifiche. “E’ stata un’edizione molto tecnica” dichiara il co-skipper Silvio Sambo “le condizioni sono state molto variabili, con venti deboli, medi e intensi. Laregata per noi si è giocata lungo le coste istriane durante la notte tra venerdì e sabato mattina, la nostra scelta di stare più al largo ci ha permesso di agganciare i venti giusti e portarci nel gruppo di testa, con imbarcazioni molto più grandi.”.

In seconda posizione Overall e di classe vittoria per Black Angel, IMX-38 di Paolo Striuli/Paolo Cavezzan, seguito da Skip Intro, Sun Fast 3600 di Marco Romano/Paolo Favaro.

Tra i Mini 650, che regatavano in una classe dedicata, vittoria di Satanas del nostro socio Cesare Bressan con Domenico Caparrotti/Manuel Polo, che hanno preceduto all’arrivo Antigua di Franco Deganutti/Daniele Balzanelli e Perle de Seur.

Da segnalare anche i risultati di Orsetta Tre di Tosato Stefano – terzo in gran crociera x tutti – Smile di Giampietro Sforza – quinto in 200xtutti IRC – e Alabama di Friso Pierri – nono in 200xtutti IRC -.

Demon X, terzo di classe alla Roma X Tutti

demon-x-roma-x-tutti-velaveneya-550x300Ottimo risultato per i demoni dell’ X-35 Demon X, degli armatori Nicola Borgatello e Daniele Lombardo che si aggiudicano il terzo posto nella classe ORC B alla Roma x Tutti.

A bordo di Demon X hanno regatato Nicola Borgatello, Silvio Sambo, Dario Malgarise,Igor Celic, Massimiliano Celant, Pierantonio Chiericato, Cesare Casoria e Gianfranco Gallo.

Continua a leggere

Una serata con i successi di Demon X

demon xIl Portodimare organizza per giovedì 19 novembre alle ore 21.15 una serata per celebrare la straordinaria annata sportiva di Demon X, l’x-35 dei soci armatori Daniele Lombardo e Nicola Borgatello.

Una stagione ricca di vittorie e successi, rivissuta attraverso le foto ed i video delle regate  che li hanno portati a percorrere tantissime miglia lungo tutto l’Adriatico, da Nord a Sud e che hanno valso la conquista del terzo posto al Campionato Italiano Offshore.

Il Campionato Primaverile di Chioggia, La Duecento, La Cinquecento, la Trieste – San Giovanni in Pelago, la Ri.Ga.Sa, ChioggiaVela ed ancora il Campionato Invernale di Chioggia giusto per citare alcune delle più importanti manifestazioni cui ha preso parte l’equipaggio premiato lo scorso ottobre a Genova, durante il Salone Nautico Internazionale, con un riconoscimento da parte della Federazione Italiana Vela per i risultati ottenuti nella stagione 2015 in Adriatico.

Alla serata, che si terrà presso la sede sociale del Portodimare sita in Via Acerbi 3 a Padova, parteciperanno oltre agli armatori anche tutto l’equipaggio protagonista di tanti successi. A bordo di Demon X hanno infatti regatato Igly Salviato, Massimiliano Celant , Paolo Rando, Stefano Campolongo, Silvio Sambo, Dario Malgarise, Igor Celic e Francesco Nadal.

Veleziana, vittorie di classe per i nostri Arkanoè Aleali e Demon x

veleziana partenza compagnia della vela venezia velavenetaSi è svolta domenica 18 a Venezia la Veleziana, classico appuntamento autunnale organizzato dalla Compagnia della Vela di Venezia. Sono state 191 le imbarcazioni che hanno preso il via alla partenza davanati la bocca di porto di San Nicolò al Lido e vittoria finale di Jena che concede così il bis dopo essersi aggiudicata il giorno prima la Venice Hospitality Challenge.

Grandi protagonisti nelle varie classi i nostri equipaggi che si sono aggiudicati due vittorie, in classe 3 ed in classe 7 con Demon x di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo e con il Melges 24 Arkanoè Aleali by Montura in classe 7, giunto alla terza vittoria su quattro partecipazioni.

In partenza siamo stati attardati da un X41 e un 80 piedi che ci hanno stretto in una morsa da cui abbiamo faticato a liberarci. I nostri principali avversari avevano così già un buon vantaggio su di noi. Abbiamo attaccato e ci siamo concentrati al massimo sulla conduzione e, giunti alla radice del Porto nelle vicinanze di Sant’Andrea, siamo passati in testa. Poi abbiamo incrementato il vantaggio in tutto il Bacino San Marco e alla fine abbiamo vinto davanti a Boomerang e Maramao, i nostri storici e forti avversari” hanno commentato a terra i giovani membri del team che vede un età media di 19 anni.

Quanto alle classifiche da sottolineare il 23esimo posto overall – 4 in categoria 0 – di Mind the Gap, l’Italia Yacht 15.98 di Andrea Cavagnis e Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan terzo in classifica della categoria 7.

Bene anche Strafantone, con al timone Massimiliano Ferro, giunto quarto in classe 4.

Scorrendo l’overall al 66esimo posto si trova  Don’t Forget to Smiel di Sforza Gianpietro e i Pionieri del Mare, al 67esimo Ariel di Desirò Damiano, all’85esimo Stefano Tosato con Orsetta Tre, al 96esimo Augusto Toson con Gargantua e al 158esimo Sessolo Serena con Bamboo.

 

Demon X premiato a Genova

Nicola Borgatello ritira il premio

Nicola Borgatello ritira il premio

Nel solco di una tradizione ormai consolidata negli anni, sabato pomeriggio al Salone Nautico Internazionale di Genova e` andata di scena una giornata dedicata interamente alla vela d’altura, con una serie di appuntamenti suddivisi tra il Teatro del Mare, lo spazio interno alla Fiera dove si svolgono gli eventi piu` importanti del Salone, e lo stand al coperto della Federazione Italiana Vela.

Davvero tante le persone che fin dalle ore 12 hanno affollato il Teatro del Mare per presenziare dapprima alla presentazione della 151miglia e successivamente alle premiazioni del Campionato Italiano Offshore ed al premio Lombardini –  Armatore dell’anno.

Durante la cerimonia è stato premiato anche il team di Demon X, l’x-35 di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo del Circolo Velico Il Portodimare, sesti assoluti e terzi in classe B nel Campionato Italiano Offshore, meritevoli di un riconoscimento per i risultati ottenuti nella stagione 2015 nell’Adriatico.

Il team di demoni- atteso ora dalla Veleziana e dal Campionato Invernale nelle acque di casa – è composto, oltre ad i due armatori, anche da Igly Salviato, Massimiliano Celant, Paolo Rando, Stefano Campolongo, Silvio Sambo, Dario Malgarise, Igor Celic e Francesco Nadal.

Fonte: Velaveneta.it

Campionato Italiano Offshore: Demon X chiude terzo

demon x velaveneta vela veneta portodimare campionato italiano offshoreUna stagione che si avvia verso il suo gran finale ma che ha già il lieto fine: è il caso del team dell’x-35 Demon X, grande protagonista delle regate d’altura nell’Adriatico.

Il team degli armatori Daniele Lombardo e Nicola Borgatello, portacolori del Circolo Velico Il Portodimare, chiude al terzo posto il Campionato Italiano Off Shore, che comprendeva alcune tra le regate più importanti disputate tra la costa adriatica e quella tirrenica, quali la Roma x tutti, La lunga bolina, Regata dei 3 golfi, La 200, Regata dei 5 fari, Pescara – Spalato, la 151 miglia, la 500, Regata delle Torri Saracene, Brindisi – Corfù, la Giraglia, la Civitanova – Sebenico, la Regata dei Ciclopi, la Palermo – Montecarlo e la Ri.Ga.Sa e la Trieste – San Giovanni in Pelago.

Il team, oltre agli armatori  comprendeva Igly Salviato, Massimiliano Celant , Paolo Rando, Stefano Campolongo, Silvio Sambo, Dario Malgarise, Igor Celic e Francesco Nadal.

Trieste – San Giovanni in Pelago, secondo posto per Demon X

demon x trieste san giovanni in pelago velaveneta vela venetaSi è conclusa la 54ma edizione della regata d’altura “Trieste – S.Giovanni in Pelago – Trieste”, la manifestazione che apre come da tradizione la Settimana Velica Internazionale del 2015 ed inserita all’interno del calendario valido per il Campionato Italiano Offshore che comprende alcuni degli eventi più importanti organizzati tra la costa Tirrenica e quella Adriatica quali la Roma x tutti, La lunga bolina, Regata dei 3 golfi, La 200, Regata dei 5 fari, Pescara – Spalato, la 151 miglia, la 500, Regata delle Torri Saracene, Brindisi – Corfù, la Giraglia, la Civitanova – Sebenico, la Regata dei Ciclopi, la Palermo – Montecarlo e la Ri.Ga.Sa.

Ottima prestazione per il team di Demon X, l’X-35 degli armatori Daniele Lombardo e Nicola Borgatello del Circolo Velico Il Portodimare che chiude in ORC classe B al secondo posto dietro ad il J 105 Nembo Speed. Alla manifestazione ha preso parte anche l’Elan del socio Gianpietro Sforza.

Al termine di quest’ultima manifestazione sale l’attesa per la classifica generale del Campionato Italiano Offshore, che grazie ai buoni risultati ottenuti dal team padovano negli ultimi due appuntamenti,  dovrebbe aver portato punti preziosi nella ranking generale.

Demon X si aggiudica la RiGaSa

demon x rigasa circolo velico riminese portodimare velavenetaÈ Demon X, l’ X-35 degli armatori Nicola Borgatello e Daniele Lombardo il vincitore della Ri.Ga.Sa 2015.

Poche le imbarcazioni iscritte all’edizione di quest’anno, che la FIV aveva anche inserito all’interno del circuito del Campionato Italiano OffShore. La regata parte da Rimini, attraversa l’Adriatico per andare a doppiare il Faro della Gagliola nel Quarnero, scende fino all’Isola di Sansego per ritornare ad attraversare l’Adriatico con il rientro a Rimini. Il premio Line Honour è andato al Class 40 Kika Green dei fratelli Verardo.

Ora l’equipaggio dei demoni è atteso da un’altra regata lunga, la Trieste – San Giovanni in Pelago, con lo scopo di migliorare ulteriormente la propria posizione nella classifica del Campionato Italiano OffShore, che comprende alcuni tra i più importanti eventi organizzati sia nella sponda adriatica che in quella tirrenica.

A tutto l’equipaggio i nostri più sinceri complimenti ed il più grande in bocca al lupo per i prossimi appuntamenti!

Clicca qui per visualizzare la classifica

Demon X e Don’t Forget to Smile alla Ri.Ga.Sa.

demon xGli equipaggi di Demon X – l’X-35 degli armatori Daniele Lombardo e Nicola Borgatello – e Don’t forget to smile di Gianpietro Sforza parteciperanno  dall’11 al 14 settembre alla terza edizione della RI.Ga.Sa. sulla rotta Rimini-Sansego-Gagliola-Rimini.

La Manifestazione é organizzata dal Circolo Velico Riminese, Associazione Sportiva Dilettantistica in collaborazione con le Istituzioni Riminesi. La finalità è di dare vita ad una competizione appassionante dove tecnica, agonismo, arte del navigare e passione per la vela sono gli elementi che la rendono unica.

La regata sarà valida anche per il Campionato Italiano Offshore 2015, che si avvia verso la conclusione, quando mancano all’appello solo due regate – la Rigasa-Rimini e la Trieste San Giovanni in Pelago-Trieste, entrambe in Adriatico.

A tutti e due i team, in regata per i colori del Circolo Velico Il Portodimare?, il nostro più grande in bocca al lupo!