Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Un successo la “Marinaio a 4 zampe”, l’evento dedicato ai quadrupedi di bordo

Milla, Ettore, Stean e Amiral. Sono solo alcuni dei nomi dei protagonisti della  “Marinaio a 4 zampe”, l’evento organizzato da Il Portodimare con il supporto di Darsena Mosella e InDiga dedicato alle imbarcazioni con quadrupede a bordo.

Il programma si è sviluppato su una due giorni totalmente dedicata agli animali, al loro benessere e al loro comfort a bordo.

L’evento si è aperto con un incontro tenuto dalla dott.ssa Annalisa Dupuis, medico veterinario ed appassionata velista, che ha affrontato il tema della vita bordo degli amici pet. A seguire spazio ad Alfredo e Nicoletta Giacon, skipper e armatori di Jancris, che dal 1993 è diventata – insieme al loro cane – la loro abitazione principale. Esperto subacqueo e apprezzato velista, Alfredo cerca di conciliare la passione per il mare e la vela con il lavoro. Dal 1993 è la penna di alcuni noti mensili di viaggio, e dal 1996 si occupa anche di alcune collaborazioni con riviste settoriali di sport e barche.

La giornata di domenica è stata invece dedicata alla navigazione, con la disputa di una veleggiata con percorso a triangolo nel tratto di mare antistante la spiaggia di Sottomarina. Presenza fondamentale, anche in questa occasione, l’avere a bordo un quadrupede.

Nonostante l’aria leggera da Sud tutte le imbarcazioni sono riuscite a completare il percorso. A tagliare per primo la linea del traguardo è stato Strafantone di Massimiliano Ferro, seguito da Safran di Alberto Gandolfo e Francesca Macha e Capo Horn di Stefano Genova.  Le vittorie di classe sono andata a Capo Horn di Stefano Genova (Classe A), Fiordiluna di Domenico Dupuis (Classe B) e Strafantone di Massimiliano Ferro (Classe C).

Nel corso della premiazione, che si è tenuta presso Darsena Mosella, è stata premiata anche la foto più bella, divertente, particolare dei nostri amici a quattro zampe, scattata durante la manifestazione. A vincere il premio è stato lo scatto realizzato dal presidente de Il Portodimare Giuseppe Modugno, che ha immortalato la sua Milla.

Milla vista dall’oblò

Siamo molto soddisfatti per la riuscita di questa manifestazione che è in continua crescita. In tre anni siamo passati dalle sei barche della prima edizione alle quattordici di quest’anno” ha affermato il presidente de Il Portodimare Giuseppe Modugno.

Clicca qui per visualizzare le classifiche.

Nel weekend il “Marinaio a 4 zampe”

È in programma a Sottomarina (Ve) sabato 17 e domenica 18 settembre “Marinaio a 4 zampe”, l’evento organizzato da Il Portodimare con il supporto della Darsena Mosella dedicato alle imbarcazioni con quadrupede a bordo.

Il programma prevede una due giorni totalmente dedicata agli animali, al loro benessere e al loro comfort a bordo.

L’evento si aprirà sabato alle 16:00 presso lo stabilimento balneare InDiga, dove si terrà una conferenza con medici veterinari sul tema della vita bordo degli amici pet. Seguirà, alle 17, la dimostrazione in mare di conduttori e cani da salvataggio della Scuola Italiana Cani da Salvataggio. S.I.C.S. La stessa dimostrazione sarà poi replicata anche nei pontili di Darsena Mosella, con dimostrazioni di obedience ed agility, con consigli sulla gestione dell’educazione del cane.

Ospiti, durante la cena che si terrà presso il ristorante InDiga, saranno Alfredo e Nicoletta Giacon, skipper e armatori di Jancris, che dal 1993 è diventata – insieme al loro cane – la loro abitazione principale. Esperto subacqueo e apprezzato velista, Alfredo cerca di conciliare la passione per il mare e la vela con il lavoro. Dal 1993 è la penna di alcuni noti mensili di viaggio, e dal 1996 si occupa anche di alcune collaborazioni con riviste settoriali di sport e barche.

La giornata di domenica sarà invece dedicata alla navigazione e prevede la disputa di un percorso a triangolo nel tratto di mare antistante la spiaggia di Sottomarina. Nel corso della premiazione, che avverrà presso Darsena Mosella, saranno assegnati premi ai primi classificati. Sarà inoltre premiata la foto più bella, divertente, particolare dei nostri amici a quattro zampe, scattata durante la manifestazione.

Le barche si possono iscrivere via mail a ilportodimare.asd@gmail.com, completando la registrazione presso la segreteria dell’evento che sarà allestita presso il bar InDiga di Sottomarina. I concorrenti dovranno essere in possesso della tessera FIV per l’anno in corso.

Da Porto Cervo a Rimini: Ancora risultati di prestigio per il Portodimare

Archiviato il bronzo al Campionato Italiano Assoluto d’Altura conquistato a fine Agosto con Escandalo di Tommaso di Blasi e Loretta Penello, per Il Portodimare – l’associazione velica padovana presieduta da Giuseppe Modugno – sono arrivati in queste ore nuovi risultati di prestigio.

Dal 4 al 10 settembre si è svolta a Porto Cervo, nelle spettacolari acque della Costa Smeralda e dell’Arcipelago di La Maddalena, la 32ª edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con l’International Maxi Association (IMA).

A far issare sul podio il guidone de Il Portodimare è stato il Mylius 65 FD “Oscar 3” di Aldo Parisotto, che al termine delle 4 prove disputate ha conquistato la seconda posizione.

Quasi in contemporanea, ma nelle acque adriatiche, “Super Atax” di Marco Bertozzi ha conquistato il secondo posto overall e la vittoria della propria categoria alla Rimini – Gagliola – Sangeso, che si è corsa lungo le 170 miglia di percorso. Una regata impegnativa a causa delle dure condizioni meteo, con il vento che ha soffiato fino a 53 nodi.

I miei complimenti e quelli di tutto il direttivo vanno ai nostro soci che tengono alto il guidone del nostro circolo in giro per l’Italia” ha affermato il presidente de Il Portodimare Giuseppe Modugno, che prosegue: “Rivolgo a tutti i nostri soci il più grande in bocca al lupo per il finale di stagione e colgo l’occasione per invitare tutti alla 46ª edizione del Campionato Invernale che anche quest’anno si svolgerà a Chioggia a partire da fine ottobre”.

Aperte le iscrizioni al corso di avviamento alla vela d’altura organizzato da Il Portodimare.

Sono aperte le iscrizioni al corso di avviamento alla vela d’altura organizzato da Il Portodimare.

Il Corso è rivolto ai soli maggiorenni che vogliono apprendere i concetti base per la conduzione in sicurezza di un cabinato d’altura a vela, o a quanti, già pratici di conduzione di barche a vela d’altura, in possesso o meno di patente nautica, vogliono rivisitare i fondamentali del corretto navigare.

La parte teorica verrà trattata in aula, presso la Sede Sociale del Circolo, in via Giuseppe Acerbi n.3 Padova, tutti i martedì dalle ore 21:00 alle ore 23:00. Sono previste 15 lezioni da svolgere in 16/18 serate.

La parte pratica si svolgerà a bordo di cabinati (25/40 piedi), presso la Sede a mare del Circolo a Chioggia, Darsena le Saline, Isola Morin; sono previste 4 uscite da programmare.

Martedì 8 novembre 2022 ore 21:00 presentazione del Corso presso la Sede Sociale del Circolo. E’ gradita la prenotazione. Per ulteriori informazioni e prenotazioni potete contattare i numeri: Cell. 329 9177562 o Cell. 340 7023208.

Il Portodimare sul podio del Campionato Italiano Assoluto di vela d’altura

Il guidone de Il Portodimare, l’associazione sportiva padovana presieduta da Giuseppe Modugno, torna da Monfalcone (GO) – dove ieri si è conclusa l’edizione 2022 del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2022 – con due medaglie di bronzo. Per quattro giorni una flotta composta da 57 agguerritissime imbarcazioni provenienti da tutta Italia si è data battaglia nelle cinque prove, disputate in condizioni meteo che hanno messo a dura prova tattici e strateghi di bordo a causa della variabilità della situazione meteo.

Le soddisfazioni, per il sodalizio padovano ed i suoi soci, sono arrivate sia dal gruppo 1, dove Riccardo Ravagnan a bordo di Marineriello ha conquistando il terzo posto in Classe Regata, sia nel gruppo 2 dove l’M-37 Escandalo di Tommaso di Blasi e Loretta Penello con Sergio Caramel al timone ha ottenuto il medesimo risultato.

Continue reading

Il guidone de Il Portodimare sul podio della 151 miglia

Il guidone de Il Portodimare sventola sul podio della 151 Miglia, uno degli appuntamenti più importanti, seguiti e amati della vela d’altura in Mediterraneo.
Il Mylius 65 “Oscar 3″ dell’armatore padovano Aldo Parisotto si è infatti aggiudicano il secondo posto nella classe IRC over 60, subito dietro il vincitore assoluto della manifestazione ARCA SGR di Furio Benussi, imbarcazione già vincitrice anche di numerose edizione della Barcolana di Trieste.
Erano ben 204 le imbarcazioni che si sono presentate lo scorso giovedì sulla linea di partenza posizionata al Largo di Livorno, per un percorso – lungo 151 miglia – che prevede il successivo step all’isolotto della Giraglia, la discesa verso l’isola d’Elba e l’ultimo passaggio alle Formiche di Grosseto prima dell’arrivo a Punta Ala.
Risultato di prestigio anche per il TP52 Blue, dell’armatore Monti Roberto, dove a bordo hanno regatato – tra gli altri – i soci de Il Portodimare Sergio Palmi Caramel e Cesare Bressan, terzi in classe ORC A.

Il Portodimare sul podio del Campionato Italiano Minialtura con Adriatica

Il Portodimare, il sodalizio sportivo padovano presieduto da Giuseppe Modugno, sale sul podio del Campionato Italiano Minialtura, grazie all’argento ottenuto sulle acque del lago di Garda dal socio Damiano Desirò con il Melges 24 “Adriatica”.

L’evento, organizzato nel corso del weekend dal Circolo Vela Gargnano in collaborazione con lo Yacht Club Cortina d’Ampezzo, ha visto la partecipazione di 42 imbarcazioni – tutte comprese tra i sei ed i dieci metri di lunghezza con un dislocamento inferiore ai 2000 kg – che si sono date battaglia nel corso di sei entusiasmanti regate.

Nel corso di tutta la durata del Campionato “Adriatica” ha sempre mantenuto la zona podio, sigillando il titolo di vice campioni italiani nel corso dell’ultima giornata grazie ad un 1° ed un 4°.

Il titolo tricolore è andato ad “Ecoracer769″, nuova imbarcazione ecosostenibile realizzata in fibra di lino e resina termoplastica e dotata di vele riciclabili ed in regata per i colori dello Yacht Club Monfalcone. A completare il podio c’è “Etchellent” di Cimarosti Marco del Circolo Nautico Rapallo.

A bordo di “Adriatica”, oltre all’armatore e timoniere Damiano Desirò, hanno regatato Marco Limoli, Quaglia Matteo, Camporese Alberto e Cavallarin Nicolò.

“Nel corso degli anni abbiamo visto questo equipaggio crescere sempre di più fino a raggiungere questo importante risultato che conferma ancora una volta quanto i sacrifici alla lunga ripagano sempre. Come Circolo, dopo i successi ottenuti in questa categoria nel 2016, 2017 e 2018 possiamo ritenerci più che soddisfatti nel vedere il nostro guidone continuare a sventolare nei gradini più alti del podio, e di questo non possiamo che ringraziare i nostri armatori” ha commentato il vice presidente de Il Portodimare Emilia Barbieri.

A Fieramosca la quarta edizione del Trofeo Uello

Si è svolta sabato 14 maggio, nel tratto di mare antistante la spiaggia di Sottomarina, la quarta edizione del Trofeo Uello, veleggiata organizzata da Il Portodimare di Padova a favore della Fondazione Giovanni Celleghin, ente che sostiene la ricerca sui tumori cerebrali.

L’evento è stato ideato nel 2019, in seguito alla prematura scomparsa di Fabio, per tutti Uello, velista ed appassionato del mare, mancato a 44 anni a causa di un tumore al cervello estremamente aggressivo, il glioblastoma multiforme.

Poco meno di una ventina gli equipaggi che si sono ritrovati nel campo di regata e, nonostante una brezza leggera, sono comunque riusciti a portare a termine l’intero percorso di gara che consisteva in un triangolo costiero lungo l’intera tratta del litorale di Sottomarina.

A tagliare per primo la linea del traguardo è stato “Fieramosca” di Federico Moro (YC Padova), che bissa così il successo ottenuto nella passata edizione. Seconda posizione per Pax Tibi di Marco Moro (Il Portodimare), mentre Nereide di Salviato Igli (LNI Chioggia) completa il podio overall. Le vittorie di classe sono invece andate a “Fieramosca” di Marco Moro in classe “A”, ad “Amiral” di Pedron Enrico (Il Portodimare) in classe “B” e a “Nereide” di Salviato Igli in classe “C”.

Il Trofeo Uello è diventata una tradizione molto significativa per la nostra Fondazione. Ricordare l’amico Fabio “Uello” è un momento sempre molto emozionante e il supporto del circolo velico “Il Portodimare” fondamentale per due ragioni: perché insieme possiamo fare di più affinché la ricerca scientifica contro i tumori cerebrali faccia dei progressi e perché lo sport – la vela in questo caso – è un veicolo formidabile per questo tipo di messaggio” è il commento del presidente della Fondazione Celeghin Annalisa Celeghin.

Come annunciato dal Presidente de Il Portodimare Giuseppe Modugno nel corso della cerimonia di premiazione, l’intero ricavato della manifestazione sarà presto devoluto alla Fondazione Celeghin affinché continui la sua preziosa opera. “Siamo davvero soddisfatti del doppio risultato ottenuto oggi: quello ludico-sportivo da un lato, e quello benefico dall’altro” ha affermato invece Emilia Barbieri, vice presidente de Il Portodimare.

L’evento è realizzato con il supporto di Ingemar e Banca Patavina.

Classifiche

A “Mia” la Coppa Primavera 2022

È il Corsa 915 “MIA” di Pigliapoco Nicosia Alessandro (LNI Ancona) il grande protagonista della Coppa Primavera 2022, la regata organizzata nel weekend a Chioggia da Il Portodimare in collaborazione con lo Yacht Club Padova e valida come qualificazione al Campionato Italiano Assoluto di vela d’Altura che si terrà a fine agosto a Monfalcone.
Continue reading