Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

fiv

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Il Portodimare presenta il 2017 tra conferme e novità

portodimare 2017PADOVA, 15 febbraio 2017 – A pochi giorni dall’inizio del 2017 Il Portodimare è già al lavoro per presentare le novità sportive che verranno proposte nel corso del nuovo anno. Il consiglio direttivo del sodalizio velico padovano ha infatti lavorato intensamente negli scorsi mesi per preparare un calendario di appuntamenti di richiamo nazionale e che fosse in grado di catturare l’attenzione sia della classe minialtura sia dell’altura, in virtù degli importanti eventi che si svolgeranno nell’Alto Adriatico tra giungo e luglio.

La stagione de Il Portodimare, dopo il Saluto al mare che si svolgerà domenica 19 febbraio in occasione del trofeo Roberto Ferro ed organizzato in collaborazione con lo Yacht Club Padova, entrerà nel vivo a partire dal 26 marzo, data che segnerà l’inizio della ventiquattresima edizione del Trofeo San Felice, manifestazione organizzata in collaborazione con il Club Amici della Vela e che si protrarrà fino al 30 aprile. Nel bel mezzo del Trofeo San Felice irromperanno i classici appuntamento con la Sea Endurance Adriatic l’8 ed il 9 aprile e la Chioggia – Rovigno – Chioggia dal 21 al 25 aprile.

Dal 12 al 14 maggio 2017 Il Portodimare organizzerà a Chioggia la prima edizione della Coppa Adriatico, manifestazione valida come qualificazione al Campionato Italiano assoluto d’Altura che si svolgerà in giungo a Monfalcone ed inserita all’interno del circuito di regate valide per assegnare il Trofeo Armatore dell’anno 2017 da parte dell’UVAI.

Dal 3 al 4 giugno 2017 ritorna quindi a Chioggia per l’organizzazione de Il Portodimare la Coppa Italia Minialtura, dopo le edizioni del 2013 e del 2016 e che richiamerà l’attenzione di numerosi armatori di imbarcazioni comprese tra i 6 ed i 10 metri di lunghezza inferiori ai 2000kg di stazza.

Il 24 settembre ed il 14 ottobre, a Venezia ed in collaborazione con lo Yacht Club Venezia di Mirko Sguario, Il Portodimare organizzerà prima il Trofeo del nonno – appuntamento giunto alla sua terza edizione e che vede i nonni al centro della scena – e poi la Venice Hospitality Challenge, con 10 maxi yacht protagonisti nel Bacino di San Marco.

Con l’inizio del nuovo quadriennio olimpico i soci de Il Portodimare saranno entro breve chiamati alle urne per eleggere le nuove cariche sociali.

Da segnalare infine l’elezione – avvenuta a Roma nei giorni scorsi e valida per il quadriennio 2017-2020 – di Emilia Barbieri all’interno del consiglio direttivo dell’UVAI, l’associazione di classe che riunisce gli armatori di barche a chiglia impegnati nel circuito agonistico di regate a rating.

Emilia Barbieri eletta consigliera UVAI

Emilia Barbieri entra nel nuovo diretti UVAI

Si è svolta oggi a Roma, presso l’Hotel Hilton Garden Inn Rome Claridge, l’Assemblea elettiva dell’Unione Vela d’Altura Italiana, l’associazione di classe che riunisce gli armatori di barche a chiglia impegnati nel circuito agonistico di regate a rating, responsabile anche della diffusione sul territorio nazionale dei certificati di stazza della Federazione Italiana Vela.

Dopo lo spoglio, che si è concluso intorno alle ore 13, questi sono i nomi degli eletti, in ordine di preferenze, che faranno parte del Consiglio Direttivo dell’UVAI per il quadriennio 2017-2020: Francesco Siculiana, Francesco Sette, Pino Stillitano, Fabrizio Gagliardi, Bartolomeo Maugeri, Emilia Barbieri, Maurizio Pavesi, Marco Serpi, Carlo Brenco, Francesco Rima e Claudio Terrieri. Per quanto riguarda i Revisori dei conti, sono stati eletti Francesco Matrone (effettivo) e Fabrizio Saveriano (supplente), mentre il Collegio dei Probiviri sarà formato da Franco Quadrana, Vincenzo Addessi e Ignazio Cusumano.

Il nuovo Consiglio Direttivo dell’Unione Vela d’Altura Italiana si riunirà a Roma il prossimo giovedì, 16 febbraio, presso la stessa sede dell’UVAI, e in quell’occasione si procederà con la nomina delle cariche statutarie, quindi del Presidente, del suo Vice, del Segretario Generale, del Tesoriere e dei vari Responsabili delle Aree Territoriali.

Visita medica in sede il 9 marzo

Al fine del rilascio della tessera FIV, obbligatoria per partecipare alle regate, è obbligatorio il certificato medico che ne determina l‘idoneità  e viene effettuato dal medico di medicina generale o dal medico sportivo.

A seguito dell’appuntamento del 2 febbraio con il medico del gruppo DOCTORSPORT,  IL PORTODIMARE informa che giovedì 9 marzo, ripropone un’altra serata, e il medico sarà presente nella sede di Via G.Acerbi 3 dalle ore 18.00 alle 23.00, per effettuare l’elettrocardiogramma, obbligatorio per il rilascio del certificato medico, secondo le linee guida approvate con decreto del Ministero della Salute, al costo di € 35,00 (visita non agonistica)

Gli interessati sono pregati di prenotare telefonicamente contattando la segreteria del Portodimare al numero 329/9177562 o inviare un SMS o una mail a: ilportodimare@libero.it .

Secondo la Normat6iva FIV 2017 per partecipare a Campionati Europei o Mondiali c’è l’obbligo della visita medica Agonistica (indicata sulla tessera FIV come tipo B).

Entrando nel sito Doctorsport,o telefonando 0498023465, potete prenotare la visita Agonistica, direttamente presso il centro.

Quest’anno dal 20 al 24 di giugno ci sarà  a Monfalcone il Campionato Italiano ORC e a seguire il Campionato del Mondo ORC a Trieste, dal 30 giugno all’8 luglio. Per partecipare al Mondiale serve la visita medica AGONISTICA, ad esclusione dei tesserati  over 60. (come da Normativa FIV Tesseramento, pag 10)

Le quote sociali rimangono invariate: quota armatore € 80.00 compresa di tessera FIV

Quota ordinaria € 70.00, compresa di tessera FIV.

Entra nel sito del Portodimare ed iscriviti alla newsletter, sarai così aggiornato sulle serate e sull’attività  che svolge il tuo circolo.

E mail ilportodimare@libero.it      sito wwwportodimare.org

Aggiorna la tua mail e segui le notizie nel sito del tuo circolo.

Andrea Cavagnis e Roberto Reccanello selezionati Andrea Cavagnis e Roberto Reccanello selezionati tra i 100 velisti in lizza per il titolo di ‘Velista dell’anno 2016′

Andrea Cavagnis e Roberto Reccanello selezionati tra i 100 velisti in lizza per il titolo di ‘Velista dell’anno 2016′ del Giornale della Vela!

Anche quest’anno è arrivato il momento di lanciare il premio più prestigioso della vela italiana, assegnato fin dal 1991. Il Velista dell’Anno se lo aggiudica colui che, sulla base delle vostre preferenze (che potrete esprimere nel sondaggio qui sotto), risulterà essere il velista che più vi ha emozionato. Saranno i vostri voti a decretare chi farà parte della rosa dei candidati alla vittoria finale, tra i quali sarà svelato, in occasione del VELAFestival (dal 4 al 7 maggio a Santa Margherita Ligure: info su www.velafestival.com), durante la Serata dei Campioni (venerdì 5 maggio alle ore 19), il Velista dell’Anno TAG Heuer 2017 e tutti i vincitori degli altri premi (Performance, #don’tcrackunderpressure, Innovation e Young).

Classifiche, articoli e segnalazioni di voi lettori alla mano, in redazione abbiamo fatto un resoconto della stagione passata individuando 100 “nomination” tra regatanti, derivisti, armatori, marinai (i velisti oceanici o chi ha dato sfoggio di abilità nel “navigare lungo”), progettisti e costruttori. In alcuni casi ci siamo sentiti in dovere di candidare anche delle barche con una storia speciale (d’altronde ogni appassionato sa che la barca ha un’anima e che senza la barca il velista può combinare ben poco). Scoprite chi sono i magnifici 100 e poi votate nel sondaggio, che sarà attivo fino alle ore 12 del 15 febbraio. Passeranno il primo turno i 50 candidati più votati. In calce trovate, descritto da un’infografica, il funzionamento del Velista dell’Anno e le fasi di votazione. Per il voto, che potrà essere dato a un solo candidato, vi verrà chiesto di inserire la vostra mail.

Ognuno dei vincitori sarà premiato con un cronografo impermeabile ad alta precisione TAG Heuer Aquaracer Calibre 5 (foto a lato), in grado di resistere fino a 300 metri di profondità.

Clicca qui per votare

Tessera Fiv 2017

Al fine del rilascio della tessera FIV, obbligatoria per partecipare alle regate o alle veleggiate, è obbligatorio il certificato medico che ne determina l‘idoneità e viene effettuato dal medico di medicina generale o dal medico sportivo.

Per tale scopo, IL PORTODIMARE informa che giovedì 2 febbiaio e giovedì 9 febbraio, ha preso accordi con il gruppo DOCTORSPORT, e sarà presente nella sede di Via G.Acerbi 3 un medico dalle ore 18.00 alle 23.00, per effettuare l’elettrocardiogramma, obbligatorio per il rilascio del certificato medico, secondo le linee guida approvate con decreto del Ministero della Salute, al costo di € 30 (visita non agonistica)
Gli interessati sono pregati di prenotare telefonicamente contattando la segreteria del Portodimare al numero 329/9177562 o inviare un SMS.

Secondo la Normat6iva FIV 2017 per partecipare a Campionati Europei o Mondiali c’è l’obbligo della visita medica Agonistica (indicata sulla tessera FIV come tipo B).
Entrando nel sito Doctorsport, potete prenotare la visita Agonistica, direttamente presso il centro.

Quest’anno dal 20 al 24 di giugno ci sarà a Monfalcone il Campionato Italiano ORC e a seguire il Campionato del Mondo ORC a Trieste, dal 30 giugno all’8 luglio. Per partecipare al Mondiale serve la visita medica AGONISTICA.

Le quote sociali rimangono invariate:
Quota armatore € 80.00 compresa di tessera FIV
Quota ordinaria € 70.00, compresa di tessera FIV.

Domenica 15 gennaio: Saluto al Mare – Trofeo Roberto Ferro

La veleggiata “Saluto Al Mare“ è stata posticipata a domenica 19 febbraio…

trofeo-roberto-ferro
Lo Yacht Club Padova, in collaborazione con Darsena le Saline, Il Portodimare, Yacht Club Vicenza, Lega Navale Italiana di Chioggia VelaVeneta e Circolo Nautico Chioggia organizza domenica 15 gennaio il 2° Trofeo Roberto Ferro Veleggiata “Saluto al mare” a vele bianche.

Sono ammessi tutti gli yacht a vela da mt. 5.00 a mt 20.00 suddivisi per classi in base alla lunghezza fuori tutto (L.F.T.) – Classe A imbarcazioni con L.F.T. superiore a mt. 11.00 – Classe B imbarcazione con L.F.T. da mt. 9.01 a mt. 11.00 – Classe C imbarcazione con L.F.T. da mt. 7.01 a mt. 9.00 – Classe D imbarcazione con L.F.T. inferiore a mt. 7.01 La classifica verrà stillata in tempo reale.

Il programma della manifestazione prevede il ritrovo della flotta alle ore 10.30, alle ore 11.00 il perfezionamento iscrizioni mentre alle 11.30 è in programma il breafing. La partenza della veleggiata è fissata alle ore 12.00.

Il percorso prevede un giro del canale della Perognola, in base alle condizioni meteo sarà stabilito il senso orario o antiorario. Le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria organizzativa dello yacht club Padova e dovranno essere perfezionate entro le 11.00 di domenica 15 gennaio 2017. Saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria e il Trofeo Roberto Ferro, Trofeo Itinerante e Perpetuo, sarà assegnato al 1° classificato overall.
Bando-di-regata-trofeo-roberto-ferro-2017
Modulo-iscrizione-trofeo-roberto-ferro-2017

Auguri Natale 2016

natale2016
Cari soci, amici e simpatizzanti, siete invitati
Giovedì 22 Dicembre alle ore 20,00
presso la sede del PORTODIMARE,
per il consueto incontro prima della chiusura per le festività Natalizie.
Ci sarà un piccolo buffet di sopressa, patatine, arachidi, salatini inaffiati da buon vino e a seguire il taglio del Panettone e il brindisi Natalizio…

Le attività del circolo ricominceranno giovedì 12 gennaio 2017 con nuovi appuntamenti!

Vi aspettiamo come sempre numerosi!

Il Portodimare chiude una stagione da incorniciare

img_4070PADOVA, 3 dicembre 2016 – Con la tradizionale cena degli auguri che si è svolta venerdì scorso a Padova si chiude la stagione 2016 de Il Portodimare, il sodalizio velico padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin. L’evento pre-natalizio si è trasformato in una occasione importante per festeggiare sia i 40 anni dalla fondazione del circolo – avvenuta nel 1975 – sia gli importanti risultati ottenuti dai propri atleti nel corso dei più importanti eventi velici internazionali.

Alla serata hanno preso parte anche il presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle, il neo eletto consigliere federale Dodi Villani ed il presidente della XII Zona Veneto Franco Pappagallo.

“È stato una stagione ricca di grandi successi e numerose soddisfazioni per il nostro circolo – ha esordito il presidente del sodalizio patavino Gianfranco Frizzarin – voglio ringraziare tutti i nostri soci ed i nostri armatori che ogni anno portano il nostro guidone nei più importanti campi di regata. La presenza di importanti personalità del mondo dello sport, come il presidente Bardelle ed il consigliere Villani – prosegue Frizzarin – dimostrano l’importanza del traguardo di 40 anni di attività raggiunta dal nostro circolo. Sappiamo che nel 2017 i nostri armatori saranno attesi da importanti eventi nell’Alto Adriatico, per questo motivo voglio esprimere fin da ora a tutti loro il mio più vivo in bocca al lupo.”

“Da sempre Portodimare è uno dei circoli più attivi nella nostra Zona, soprattutto per quanto riguarda il mondo dell’altura. A nome della Federazione non posso che ringraziare persone come Emilia Barbieri e Gianfranco Frizzarin, ed essere grato per quanto fanno per il nostro sport” ha dichiarato Dodi Villani.

Il comitato della XII Zona FIV ha quindi voluto consegnare – per mezzo di Dodi Villani – un riconoscimento ad Emilia Barbieri, anima e motore de Il Portodimare, per gli oltre trent’anni spesi al servizio della vela d’altura nella XII Zona.

“In occasioni come queste mi piace sempre ricordare l’importanza dello sport nella vita e quanto esso possa essere fondamentale per la salute di una persona. Non dobbiamo mai dimenticare che dopo la Lombardia il Veneto è la regione d’Italia nella quale si pratica più sport, e la vela contribuisce in maniera fondamentale a questo vanto. Nella vita lo sport è fondamentale, così come sono fondamentali le persone e le associazioni che si dedicano allo sport,  loro e a tutti voi va il mio grazie perchè al giorno d’oggi non è facile raggiungere 40 anni di attività sportiva” ha dichiarato Gianfranco Bardelle.

Durante la serata sono stati trasmessi, oltre ai video completi del Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato dallo stesso Portodimare nel maggio scorso a Chioggia con la partecipazione record di 40 team provenienti da 6 nazioni, anche le clip che ritraevano i grandi protagonisti di questa stagione che ha portato il guidone de Il Portodimare nel podio di numerose e prestigiose kermesse.

Si è quindi passati alle premiazioni, con riconoscimenti consegnati ad Andrea Cavagnis – Campione Europeo ORC Sportboat 2016 e Campione Italiano Minialtura 2016 nonchè armatore dell’anno nella classe Minialtura, Sergio Caramel skipper del giovane team Arkanoè Aleali by Montura – Campione Europeo ORC Sportboat 2016 nella divisione Corinthian, Roberto Reccanello – Campione Italiano classe 2 ORC, Marco Bertozzi – vincitore Offshore a La 200, La 500 e La 50 in equipaggio, Federico Servadio – terzo classificato al Campionato Italiano d’altura, Nicola Borgatello e Daniele Lombardo – 3 classificati al Campionato Italiano Offshore 2015/2016, Marco Moro e Alberto Illotti – quarto posto al Campionato Italiano d’altura. Perini/Ruol terzi classificati al Campionato Italiano ORC 2015.

Clicca qui per le foto della serata

Concluso il 40esimo Campionato Invernale

La flotta dopo la partenzaCHIOGGIA, 21 novembre  2016 – Si è conclusa domenica a Chioggia la quarantesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato dal circolo velico Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline, il moderno marina situato in centro città che è stato anche la sede logistica della kermesse.
La nebbia che ha avvolto gran parte del Nord Italia lo scorso weekend non si è fatta attendere nemmeno a Chioggia, costringendo il comitato di regata prima a differire la partenza quando gli equipaggi erano ancora tutti in banchina a causa di motivi di sicurezza per la limitata visibilità e successivamente ad annullare tutte le prove che erano in programma nell’ultima giornata. Continue reading