Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

fiv

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Domenica 15 gennaio il Saluto al Mare – Trofeo Roberto Ferro

trofeo-roberto-ferro
Lo Yacht Club Padova, in collaborazione con Darsena le Saline, Il Portodimare, Yacht Club Vicenza, Lega Navale Italiana di Chioggia VelaVeneta e Circolo Nautico Chioggia organizza domenica 15 gennaio il 2° Trofeo Roberto Ferro Veleggiata “Saluto al mare” a vele bianche.

Sono ammessi tutti gli yacht a vela da mt. 5.00 a mt 20.00 suddivisi per classi in base alla lunghezza fuori tutto (L.F.T.) – Classe A imbarcazioni con L.F.T. superiore a mt. 11.00 – Classe B imbarcazione con L.F.T. da mt. 9.01 a mt. 11.00 – Classe C imbarcazione con L.F.T. da mt. 7.01 a mt. 9.00 – Classe D imbarcazione con L.F.T. inferiore a mt. 7.01 La classifica verrà stillata in tempo reale.

Il programma della manifestazione prevede il ritrovo della flotta alle ore 10.30, alle ore 11.00 il perfezionamento iscrizioni mentre alle 11.30 è in programma il breafing. La partenza della veleggiata è fissata alle ore 12.00.

Il percorso prevede un giro del canale della Perognola, in base alle condizioni meteo sarà stabilito il senso orario o antiorario. Le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria organizzativa dello yacht club Padova e dovranno essere perfezionate entro le 11.00 di domenica 15 gennaio 2017. Saranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria e il Trofeo Roberto Ferro, Trofeo Itinerante e Perpetuo, sarà assegnato al 1° classificato overall.
Bando-di-regata-trofeo-roberto-ferro-2017
Modulo-iscrizione-trofeo-roberto-ferro-2017

Auguri Natale 2016

natale2016
Cari soci, amici e simpatizzanti, siete invitati
Giovedì 22 Dicembre alle ore 20,00
presso la sede del PORTODIMARE,
per il consueto incontro prima della chiusura per le festività Natalizie.
Ci sarà un piccolo buffet di sopressa, patatine, arachidi, salatini inaffiati da buon vino e a seguire il taglio del Panettone e il brindisi Natalizio…

Le attività del circolo ricominceranno giovedì 12 gennaio 2017 con nuovi appuntamenti!

Vi aspettiamo come sempre numerosi!

Il Portodimare chiude una stagione da incorniciare

img_4070PADOVA, 3 dicembre 2016 – Con la tradizionale cena degli auguri che si è svolta venerdì scorso a Padova si chiude la stagione 2016 de Il Portodimare, il sodalizio velico padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin. L’evento pre-natalizio si è trasformato in una occasione importante per festeggiare sia i 40 anni dalla fondazione del circolo – avvenuta nel 1975 – sia gli importanti risultati ottenuti dai propri atleti nel corso dei più importanti eventi velici internazionali.

Alla serata hanno preso parte anche il presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle, il neo eletto consigliere federale Dodi Villani ed il presidente della XII Zona Veneto Franco Pappagallo.

“È stato una stagione ricca di grandi successi e numerose soddisfazioni per il nostro circolo – ha esordito il presidente del sodalizio patavino Gianfranco Frizzarin – voglio ringraziare tutti i nostri soci ed i nostri armatori che ogni anno portano il nostro guidone nei più importanti campi di regata. La presenza di importanti personalità del mondo dello sport, come il presidente Bardelle ed il consigliere Villani – prosegue Frizzarin – dimostrano l’importanza del traguardo di 40 anni di attività raggiunta dal nostro circolo. Sappiamo che nel 2017 i nostri armatori saranno attesi da importanti eventi nell’Alto Adriatico, per questo motivo voglio esprimere fin da ora a tutti loro il mio più vivo in bocca al lupo.”

“Da sempre Portodimare è uno dei circoli più attivi nella nostra Zona, soprattutto per quanto riguarda il mondo dell’altura. A nome della Federazione non posso che ringraziare persone come Emilia Barbieri e Gianfranco Frizzarin, ed essere grato per quanto fanno per il nostro sport” ha dichiarato Dodi Villani.

Il comitato della XII Zona FIV ha quindi voluto consegnare – per mezzo di Dodi Villani – un riconoscimento ad Emilia Barbieri, anima e motore de Il Portodimare, per gli oltre trent’anni spesi al servizio della vela d’altura nella XII Zona.

“In occasioni come queste mi piace sempre ricordare l’importanza dello sport nella vita e quanto esso possa essere fondamentale per la salute di una persona. Non dobbiamo mai dimenticare che dopo la Lombardia il Veneto è la regione d’Italia nella quale si pratica più sport, e la vela contribuisce in maniera fondamentale a questo vanto. Nella vita lo sport è fondamentale, così come sono fondamentali le persone e le associazioni che si dedicano allo sport,  loro e a tutti voi va il mio grazie perchè al giorno d’oggi non è facile raggiungere 40 anni di attività sportiva” ha dichiarato Gianfranco Bardelle.

Durante la serata sono stati trasmessi, oltre ai video completi del Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato dallo stesso Portodimare nel maggio scorso a Chioggia con la partecipazione record di 40 team provenienti da 6 nazioni, anche le clip che ritraevano i grandi protagonisti di questa stagione che ha portato il guidone de Il Portodimare nel podio di numerose e prestigiose kermesse.

Si è quindi passati alle premiazioni, con riconoscimenti consegnati ad Andrea Cavagnis – Campione Europeo ORC Sportboat 2016 e Campione Italiano Minialtura 2016 nonchè armatore dell’anno nella classe Minialtura, Sergio Caramel skipper del giovane team Arkanoè Aleali by Montura – Campione Europeo ORC Sportboat 2016 nella divisione Corinthian, Roberto Reccanello – Campione Italiano classe 2 ORC, Marco Bertozzi – vincitore Offshore a La 200, La 500 e La 50 in equipaggio, Federico Servadio – terzo classificato al Campionato Italiano d’altura, Nicola Borgatello e Daniele Lombardo – 3 classificati al Campionato Italiano Offshore 2015/2016, Marco Moro e Alberto Illotti – quarto posto al Campionato Italiano d’altura. Perini/Ruol terzi classificati al Campionato Italiano ORC 2015.

Clicca qui per le foto della serata

Concluso il 40esimo Campionato Invernale

La flotta dopo la partenzaCHIOGGIA, 21 novembre  2016 – Si è conclusa domenica a Chioggia la quarantesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato dal circolo velico Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline, il moderno marina situato in centro città che è stato anche la sede logistica della kermesse.
La nebbia che ha avvolto gran parte del Nord Italia lo scorso weekend non si è fatta attendere nemmeno a Chioggia, costringendo il comitato di regata prima a differire la partenza quando gli equipaggi erano ancora tutti in banchina a causa di motivi di sicurezza per la limitata visibilità e successivamente ad annullare tutte le prove che erano in programma nell’ultima giornata. Continue reading

Venerdì 2 dicembre la Cena degli auguri de Il Portodimare

Venerdì 2 dicembre 2016, con ritrovo alle ore 20.00, si terrà presso il Ristorante da ORAZIO a Padova, via Newton, 7 (zona Brusegana tel. 049/620634) la tradizionale cena aperta a soci ed amici del Portodimare.
 
Sarà l’occasione per festeggiare insieme la Vela e i nostri soci che si sono distinti nella stagione 2016, tra cui: ANDREA CAVAGNIS, campione Italiano ed Europeo Minialtura, SERGIO CARAMEL, campione Europeo, divisione Corinthian, ROBERTO RECCANELLO campione Italiano ,classe 2^ ORC, MARCO BERTOZZI vincitore Offshore alla 200- 500 e 50 in equipaggio, FEDERICO SERVADIO, armatore di X REAL 3° Classificato al Campionato Italiano, BORGATELLO/LOMBARDO, armatori di DEMON X, 3° classificati Campionato Italiano Offshore 2015/2016 e MORO/ ILLOTTI, armatori dell’imbarcazioni PAX TIBI, 4 classificati al campionato Italiano assoluto svoltosi a Palermo. Saranno premiati PERINI/RUOL 3° classificati al Campionato Italiano ORC 2015.
 
Tante novità a sorpresa, tanti filmati e tanti tanti amici sportivi.
 
Il costo della cena sarà di € 30.00.
 
Vi aspettiamo con i vostri equipaggi e Vi preghiamo di confermare la Vostra presenza, indicando il numero dei Vostri ospiti ai numeri 329/9177562 oppure 347/6691850 Emilia.
 
Buon vento a tutti!

Ciao Antonio

antonio-campagnolÈ con la tristezza nel cuore che Vi informiamo che questa notte ci ha lasciato Antonio Campagnol.

Laureato in giurisprudenza a Ferrara si era formato all’Accademia Navale di Livorno. Da sempre nel mondo delle Capitanerie di Porto, dal 2001 al 2003 era stato nominato comandante di quella di Chioggia, poi era passato a Venezia a gestire il settore Contenzioso Demanio e Security Portuale fino al 2011. Dopo la pensione si era dedicato all’insegnamento: è stato doecnte di Tecnica Navale all’istituto professionale Giorgio Cini di Venezia ed era consulente del Tribunale, iscritto all’albo dei periti.

Amico e socio de Il Portodimare, giudice di regata ed ex comandante della Capitaneria di Porto di Chioggia. A lui si deve l’istituzione del campo di regata permanente antistante la spiaggia di Sottomarina.

Alla famiglia le più sentite condoglianze da parte del Presidente, del Consiglio Direttivo e tutti i soci de Il Portodimare

Campionato Invernale, a Chioggia nel weekend altre tre prove

pax-tibiIl quarantesimo Campionato Invernale de Il Portodimare entra finalmente nel vivo.

Dopo i primi due weekend caratterizzati da vento debole ed instabile, che hanno visto la conclusione di una sola prova in tre giornate di regate, nell’ultimo fine settimana il comitato di regata presieduto da Domenico Pugliese è riuscito a portare a termine tre ulteriori prove, che portano così a quattro il computo delle regate dispute in classifica generale e permettono una visione più ampia dei risultati.

Fino ad oggi il tempo non ci ha assolutamente aiutato - commenta il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin – abbiamo avuto delle giornate disastrose e delle giornate veramente belle. Dopo le due prove meravigliose di ieri, oggi speravamo in un vento decisamente più costante così come previsto che però non c’è mai stato. Siamo riusciti comnque a portare a termine una prova, poi nonostante altri tentativi non siamo riusciti a concluderne altre ed il comitato di regata ha preferito fermare la gara. In classifica ci sono già quattro prove più quelle eventuali di domenica prossima. Ci tengo a sottolineare come nell’edizione di quest’anno il nostro campionato abbia avuto la piacevole presenza di belle barche, tutte molto equilibrate tra di loro con equipaggi davvero forti e gente molto preparata.

Regate davvero bellissime questo fine settimana – ha commentato a terra il tattico di Demon X Silvio Sambo – quest’anno sarà davvero una guerra fino alla fine perchè nessuno di noi ha intenzione di mollare di un secondo. Un livello così alto in questa manifestazione non lo si vedeva davvero da tanti anni e confrontarsi in casa propria con grandi campioni fa sempre piacere”.

In classe ORC 1 continuano i risultati positivi di Sideracordis, l’x-41 di Pier Vettor Grimani davanti a Mister X, l’Italia Yacht 13.98 di Finco Filippo e Maya, il Grand Soleil 52 di Tognetti Federico.

In classe ORC 2 l’Italia Yacht 12.98 Pax Tibi di Marco Moro guida la classifica davanti a Karma, il nuovo Italia Yacht 12.98 dell’armatore padovano Vladimiro Pegoraro e a Capo Horn, il Delta 120 di Stefano Genova.

Nella classe ORC dalla 3 alla 5 – che fin dall’inizio del campionato era stata annunciata come la più combattuta – la vetta della classifica è occupata da Take Five JR l’Italia 9.98 fuoriserie di Dal Pont Brenno, davanti l’imbarcazione gemella Sarchiapone di Roberto Dubbini e Demon X, l’X-35 di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo.

Tra i minialtura da segnalare il dominio di Ariel si Desirò Damiano, frutto di un ottimo lavora di messa a punto dell’imbarcazione da parte del tattico Enrico Zennaro. Il Platu 25 precede in classifica l’Este24 Maramao di Davide Ravagnan e l’Ufo 22 Safram di Tiozzo Roberto.

La classifica Overall, dopo che le prove sono state ricalcolate inserendo il vento implicito, vede al comando l’X-41 Sideracordis di Pier Vettor Grimani, davanti all’Italia 9.98 di Brenno Dal Pont Take Five Jr, e all’X-35 Demon X di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo.

Decisive saranno le prove conclusive della kermesse, in programma domenica prossima a partire dalle ore 11:00.

Clicca qui per le classifiche Minialtura
Clicca qui per le classifiche generali Minialtura
Clicca qui per le classifiche  ORC
Clicca qui per le classifiche generali ORC
Clicca qui per gli zero ed i percorsi minialtura
Clicca qui per gli zero ed i percorsi ORC

40° Campionato Invernale, seconda giornata

_igp9449Bottino amaro nel fine settimana a Chioggia per la quarantesima edizione del Campionato Invernale organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare.

Dopo il nulla di fatto della giornata inaugurale a causa della totale assenza di vento tutte le speranze di portare a termine la prima prova della 40 edizione vengono riposte nel weekend. Si comincia sabato, con la partenza fissata alle ore 10:00. Puntuale il comitato di regata presieduto da Domenico Pugliese, sotto un cielo grigio, pioggia e vento da NE sui 16 nodi effettua lo start alla flotta, che riesce a concludere la prova prima che il vento cali e che il comitato di regata spedisca tutti a terra.

Il calcolo dei tempi compensati ha aggiudicato in classe ORC 1 la vittoria ai veneziani dell’X-41 Sideracordis di Pier Vettor Grimani, davanti all’Italia Yachts 13.98 di Finco Filippo che alla tattica può contare sull’esperienza del giovane Nicola Zennaro e a Quota Zero di Tecchio Paola.

Nella Classe ORC 2 spicca in vetta alla classifica il nuovo Italia Yacht 12.98 Karma, di Vladimiro Pegoraro, al suo debutto ufficiale in una competizione, davanti all’altro 12.98 Pax Tibi di Marco Moro e Fuerte Ventura, il JOD 35 di Alberini Massimo.

Nella Classe ORC 3 e 4 – che fin dall’inizio si preannunciava la più emozionante e combattuta, vista la presenza delle tante imbarcazioni performanti – la vittoria è andata a Take Five jr di Brenno dal Pont, in seconda posizione la gemella Sarchiapone di Dubbini Luigi con Giulio Desiderato e Lorenzo Bodini, davanti al giovanissimo equipaggio del Melges 32 Arkanoè di Sergio Caramel.

Nella classifica Overall a primeggiare è sempre Take Five, davanti a Karma e a Sideracordis.

Tra i minialtura prima posizione per Ariel, il Platu 25 di Desirò Damiano con Enrico Zennaro alla tattica davanti all’Este 24 Maramao di Davide Ravagnan – campione zonale 2016 in carica – ed all’Ufo 22 Safram di Tiozzo Roberto.

La domenica, stando alle previsioni meteo dei giorni precedenti, avrebbe dovuto lasciare spazio ad ampi margini di miglioramento per quanto riguarda le condizioni meteo marine. Previsioni però che si sono verificate errate e che hanno costretto il CdR a far attendere per un ora gli equipaggi nelle banchine di Darsena Le Saline, il moderno Marina situato in centro città – partner logistico della manifestazione – prima di iniziare a raggiungere il campo di regata situato antistante la spiaggia di Sottomarina. Un onda lunga da sud est e la quasi totale assenza di vento hanno di fatto vanificato le speranze per la giornata, facendo annullare dopo ore di attesa tutte le prove in programma per la giornata.

Le classifiche restano quindi invariate ed il Campionato Invernale riprenderà sabato 12 novembre, con la partenza fissata dal comitato di regata alle ore 10:00.

Clicca qui per le classifiche Minialtura
Clicca qui per le classifiche

40° Campionato Invernale, prima giornata

Lunga la lista di campioni presenti alla manifestazione che riporta il livello tecnico della manifestazione ai fasti degli anni passati

la-bonaccia-ferma-linizio-del-40esimo-campionato-invernaleCHIOGGIA, 31 ottobre 2016 – Una giornata dal sapore quasi di fine estate, con il sole e senza nemmeno una nuvola in cielo sembrava essere la cornice perfetta per il debutto della quarantesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato a Chioggia da Il Portodimare con la collaborazione logistica di Darsena le Saline.

A rovinare la festa per l’importante traguardo delle 40 edizioni, che consacra la kermesse chioggiotta come uno dei più longevi ed importanti eventi della vela nell’Alto Adriatico, ci ha pensato il vento che si è fatto attendere per tutta la giornata costringendo il comitato di regata a differire – dopo un’estenuante attesa ed un paio di tentativi non andati a buon fine – tutte le prove in programma per la giornata ed inviare gli equipaggi a terra per la tradizionale pastasciutta.

Già da qualche giorno le banchine di Darsena Le Saline pullulano oramai dei più importanti atleti di livello nazionale ed internazionale, pronti a darsi battaglia nel campo di regata che sarà situato antistante la spiaggia di Sottomarina.

Lunga la lista dei campioni che non hanno voluto mancare alla quarantesima edizione del Campionato Invernale de Il Portodimare, per un edizione che riporta senza alcun dubbio il livello tecnico della manifestazione tra i più alti degli ultimi anni.

Lorenzo Bodini – campione del mondo ORC ed olimpionico nel tornado – regaterà, insieme a Giulio Desiderato e Roberto Dubbini reduci dalla campagna olimpica per Rio 2016 rispettivamente con il 470 ed il 49er, a bordo dell’Italia 9.98 Fuoriserie Sarchiapone. A bordo del Mumm 30 di Federico Aristò oltre a Mauro Maccanti anche l’olimpionico Dodo Gorla. Roberto Caramel sarà alla tattica del Melges 32 modificato dei giovanissimi di Arcanoè AleAli by Montura. Cesare Bressan regaterà a bordo di Arka, il GS 37 di Perini e Roul. Silvio Sambo alla tattica di Demon X. A bordo di X-Real Simone Eulisse.

Tra i miniatura Enrico Zennaro alla tattica di Ariel. Da segnalare inoltre il debutto ufficiale, con tanto di varo svolto ieri nelle banchine di Darsena Le Saline, per Karma, il nuovo Italia Yachts 12.98 di Vladimiro Pegoraro ( già campione del Mondo x-35) che sarà timonato dal figlio Enrico, così come avvenne per il mondiale del 2012 vinto a Badalona. Nicola Zennaro sarà a bordo dell’Italia Yachts 13.98 di Finco Filippo, così come si presenterà sulla linea di partenza al gran completo anche l’equipaggio dell’X-41 Sideracordis di Pier Vettor Grimani che sarà timonato da Andrea Todesco.

Il Campionato Invernale riprenderà sabato 5 novembre.

Clicca qui per visualizzare le gallery con le foto della prima giornata

Super Atax e Demon X primeggiano a La Cinquanta a Caorle

Con l’arrivo di Sciroccata di Loris Causin alle 03.17 di domenica 23 ottobre, si è conclusa La Cinquanta 2016, organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita con il patrocinio di Panathlon e la collaborazione di Marina 4, Cantina Colli del Soligo e Yacht-Pool.
La Cinquanta, che si era aperta venerdì 21 ottobre con la serata dedicata allaCoppa America “Dalla goletta America ai catamarani foling”, un interessante excursus sul trofeo sportivo più antico al mondo del bravo navigatore ravennate Matteo Plazzi, ha regalato ai partecipanti una prova tecnica e interessante, avvicinando molti equipaggi alla vela d’altura.

Le condizioni meteo della terza edizione della piccola di casa CNSM hanno consentito a quasi tutti (solo tre i ritiri), di portare a termine la regata lungo il percorso Caorle-Lignano-Grado e ritorno.
La partenza è avvenuta sabato 22 ottobre con vento di bora, lungo il percorso i partecipanti sono incappati negli inevitabili cali di vento che hanno reso la boa foranea di Lignano un miraggio per gli scafi meno performanti, ma grazie alle brezze notturne tutti sono ripartiti e sono riusciti a completare il percorso entro il termine stabilito dal bando.

La prima imbarcazione assoluta e della classe XTutti a tagliare il traguardo alle 19.41 di sabato 22 ottobre, è stata Marchingenio, Modulo Santarelli 123 di Silvio Cividin, seguono a una manciata di minuti Vola Vola Endeavour di Riccardo Donò, Super Atax con Manuel Polo al timone, Nixing di Giorgio Maddalena, Luna per te dello Sporting Club Duevele, Cattiva Compagnia di Marco Ziliotto e Barramundi del We Sailing Team.

Demon - X

Demon – X

Ottavi assoluti e primi della classe X2 alle 20.20 hanno tagliato il traguardo i “demoni” Nicola Borgatello e Daniele Lombardo, armatori di Demon-X alla loro prima regata in coppia, dopo tanti successi di squadra ottenuti in questi anni.

I tempi compensati IRC e ORC consegnano il successo assoluto nella classe XTutti all’inossidabile Super Atax del GDB East Sailing Team, in classe Libera Alfa si impone Giomar, elegante Phoenix 50 di Giovanni Thiella e nella Libera Bravo il Millenium 40 Vola Vola Endeavour di Riccardo Donò.

SuperAtax

SuperAtax

Nella X2 IRC e ORC confermato il successo di Demon-X, in Libera Bravo vince Sogno Blu di Andrea Zuccato/Daniele Dose e tra i Mini non poteva certo mancare il podio il trascinatore Franco Deganutti in coppia con Davide Balzanelli su Antigua.

La Cinquanta, ultima regata del Trofeo Caorle X2 XTutti, dopo le prove de La Ottanta, La Duecento e La Cinquecento ha dato punti preziosi a molte imbarcazioni, assegnando la vittoria assoluta nella classe X2 a Nereide di Igli Salviato/Pierantonio Chiericato e nella XTutti a Barramundi del We Sailing Team.

Le premiazioni si sono svolte nella Club House CNSM alla presenza di Paolo Gogliani del Panathlon e del Comitato di Regata che si sono complimentati con i regatanti.