Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

fiv

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Arkanoè Aleali: È argento Corinthian al Campionato Italiano Melges 24

IMG_7751rivaLa grande flotta europea Melges 24 si è data appuntamento a Riva del Garda, per la quarta tappa di European Sailing Series 2016, valida anche per l’assegnazione de Campionato Italiano Melges 24. Tanto vento, 36 barche in acqua provenienti da 13 nazioni, tutti i più forti interpreti della classe presenti a quella che viene considerata la tappa più classica e più divertente del velocissimo monotipo, che col vento teso del Garda si esalta in planate spettacolari.

Continue reading

Ad Andrea Cavagnis e Sergio Caramel il premio “Sportivi Padovani Eccellenti”

Ad Andrea Cavagnis e Sergio Caramel il premio  Sportivi Padovani EccellentiPADOVA, 15 luglio 2016 – Andrea Cavagnis e Sergio Caramel, gli atleti del Circolo Velico Il Portodimare di Padova, neo campioni Europei della classe Sportboat – che lo ricordiamo raduna tutte le imbarcazioni tra i 6 ed i 9 metri di lunghezza, con un dislocamento inferiore ai 2000kg – verranno premiati domenica 17 luglio presso lo stadio Euganeo di Padova nel corso del meeting internazionale “Città di Padova” con il premio “Sportivi Padovani Eccellenti 2016″ per gli importanti traguardi sportivi raggiunti nel corso dell’anno.

L’importante riconoscimento è organizzato grazie alla collaborazione tra l’Assessorato allo sport del Comune e Assindustria Sport e va così ad arricchire il programma del XXX Meeting internazionale Città di Padova con una speciale passerella.

Continue reading

La Coppa Italia Minialtura a settembre ritorna a Chioggia

coppa italia minialtura chioggiaPADOVA, 7 luglio 2016 – È destinato a non arrestarsi il rapporto positivo tra il Circolo Velico Il Portodimare di Padova e la classe Minialtura. Dopo l’importante successo organizzativo raggiunto poco più di un mese fa con il Campionato Europeo ORC Sportboat – quando 46 imbarcazioni provenienti da tutta Europa raggiunsero il campo di regata di Chioggia per prendere parte alla rassegna continentale – stamane è arrivata, presso la sede del sodalizio patavino la conferma dalla parte della Federazione Italiana Vela e dell’UVAI – il sodalizio che riunisce tutti gli armatori italiani – dell’assegnazione della Coppa Italia Minialtura 2016.

Una notizia arrivata un po a sorpresa, come dichiara lo stesso presidente del Circolo Velico Il Portodimare Gianfranco Frizzarin:”Al termine dello scorso Campionato Europeo ORC Sportboat di maggio, che abbiamo organizzato a Chioggia, abbiamo fatto intendere ai vertici federali che ci avrebbe fatto piacere continuare ad organizzare importanti eventi della classe Minialtura a Chioggia, e proprio in questa direzione ci siamo messi subito al lavoro. Poche settimane dopo ci è stato chiesto se fossimo stati disponibili ad ospitare – già quest’anno – la Coppa Italia. Naturalmente non potevamo esimerci da questa richiesta ed abbiamo accettato con piacere, cogliendo così l’occasione di far disputare la regata all’interno del Trofeo Leon e Trofeo Memorial Roberto Ferro, già riservati alle classi Meteor e Minialtura”.

Sarà ancora una volta Chioggia, così come avvenuto nel 2013 – primo appuntamento di una lunga serie di eventi di livello nazionale ed internazionale riservato a questa classe che raggruppa tutta le imbarcazioni – ad ospitare l’importante appuntamento della classe che raggruppa tutte le imbarcazioni tra i 6 ed i 10 metri di lunghezza, con un dislocamento inferiore ai 2000kg e che sarà organizzato da Il Portodimare, con la collaborazione di Vela Veneta e Darsena le Saline, la quale sarà anche il polo logistico della kermesse.

Prosegue quindi il ciclo di appuntamenti di assoluta rilevanza iniziato proprio con l’organizzazione della Coppa Italia Minialtura ben 4 anni fa – quando ad aggiudicarsi l’ambito trofeo furono Stocco e Boffo con il melges 24 Capitan Nemo – e proseguito con la disputa di due edizioni consecutive dei Campionati Italiani di classe ed un Campionato Europeo.

Per iscriversi alla manifestazione, che si svolgerà sabato 10 e domenica 11 settembre, sarà necessario compilare in ogni suo punto il modulo di iscrizione allegato al bando di regata, ed inviarlo per mezzo mail alla segreteria organizzativa all’indirizzo ilportodimare@libero.it.

Tutte le imbarcazioni iscritte provenienti da altri approdi godranno – compatibilmente con la disponibilità complessiva di ormeggi – dell’ospitalità a partire da domenica 04 settembre e fino al 18 settembre presso la Darsena Le Saline di Chioggia, il moderno ed elegante marina situato a due passi dal centro storico.

La Coppa Italia Minialtura sarà assegnata allo yacht che avrà conseguito il miglior piazzamento al termine delle prove effettuate. Durante la cerimonia di premiazione verranno inoltre premiati il primo, secondo e terzo, in funzione del numero dei partecipanti e in base alle eventuali classi costituite. Saranno inoltre assegnati il Trofeo Leon alla prima imbarcazione della classe Meteor ed il Trofeo Memorial Roberto Ferro alla prima imbarcazione classe Minialtura.

Clicca qui per visualizzare il bando di regata

locandina coppa italia

X-Real protagonista alla ORC Mittel Europa Criterium

x-realVittoria per Sideracordis (classe A e B) e X- Real (classe C) alla quinta edizione dell’ORC Mittel Europa Criterium, prova generale del Mondiale ORC che si svolgerà nel Golfo di Trieste a luglio 2017.
La tre giorni, organizzata dallo Yacht Club Porto San Rocco in collaborazione con Circolo della Vela Muggia, Triestina della Vela, Yacht Club Adriaco, Società Velica di Barcola Grignano e lo sloveno Yacht Club Fagar, ha visto la partecipazione di 28 scafi suddivisi in due classi. Sei le prove portate a termine sulle sette previste da programma con condizioni meteo molto varie: dalla termica lieve di venerdì agli oltre 15 nodi di bora di oggi.
In quest’ultima giornata di regate, cominciata alle ore 10 viste le previsioni di perturbazione annunciata e puntualmente presentatasi sul campo, il vento è andato intensificandosi cominciando a 8-10 nodi e arrivando a toccare raffiche di 18 quando un temporale ha decretato la conclusione dei giochi.
Nella classifica compensata della prima prova odierna – la quinta della serie – ben dieci barche sono racchiuse in due minuti, mettendo così in evidenza l’alto livello e la competitività della flotta. In classe A e B vince 2R nel Vento, il First 40 di Roberto Recanello (Il Portodimare), seguito da un precisissimo Sideracordis, X-41 di Pier Vettor Grimani (Compagnia della Vela), che ipoteca così la vittoria finale, e da Brava, il sempre bellissimo Farr 49 di Francesco Pison (LNI Monfalcone). Primo dei piccoli della classe C è Olalla, First 35 di Fabrizio Cazzoli (Il Portodimare) coadiuvato da Andrea Micalli in pozzetto, che strappa di soli due secondi la prima posizione a X- Real, X-35 di Federico Servadio (Il Portodimare), e distacca di una ventina Sagola60, il J109 di Massimo Minozzi (SVOC).

La seconda regata ha visto invertirsi i protagonisti del giorno. A vincere è Sideracordis, seguito da 2R nel Vento e dal Farr40 Sempre Avanti di Carlo Naibo(YC Portopiccolo). In classe C X-Real, Olalla e Moonshine, Mumm30 di Patrick Baan (SVOC) sono gli ultimi vincitori.

Per quanto riguarda le ranking finali di classe, i campioni mondiali ed europei di Sideracordis, con Branko Brcin alla tattica, si lasciano alle spalle 2R nel Vento, che oggi ha goduto della presenza di Roberto Bertocchi in pozzetto, e Brava. In classe C nessuno è riuscito a insidiare il primato di X-Real, che stacca di ben dieci punti Olalla e undici Lady Day 998, l’Italia Yacht 9.98 di Corrado Annis (YC Adriaco).
Classifiche e passaggi in boa del Mittel Europa Criterium sono consultabili su www.uadf.it/orc grazie alle tracce del sistema di tracking Trac Trac.

Il Mittel Europa Criterium è valido come ultima prova dell’International ORC Circuit 2016, articolato su quattro regate (Trofeo dei Due Golfi di Lignano ad aprile, Combinata monfalconese a maggio e Trofeo Marinas a giugno). I vincitori di categoria sono Brava (classe A), 2R nel Vento (classe B) e Take Five jr. (classe C).

La regata è stata supportata dall’Assessorato Regionale allo Sport, Camper&Nicholsons Marinas e Porto San Rocco.

A Chioggia il primo meeting dello Special Olympics di vela

Lo SPECIAL OLIMPICS- MEETING DI VELA è alle porte di Chioggia.
Venerdì mattina alle 12.00 in sala del Consiglio Comunale di Chioggia si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del progetto che vedrà coinvolti ben 9 team per un totale di 40/50 sportivi in questo imminente fine settimana.
Grazie anche alla fattiva collaborazione di molte associazione no-profit del territorio si darà vita alla prima edizione dello Special Olympics Vela.

Il Team Regionale Veneto Special Olympics, in collaborazione con TuttaChioggiaVela asd, Circolo Velico Il Portodimare asd, Il Diporto Velico Veneziano asd, Lega Navale Italiana Sezione di Chioggia e Circolo Nautico Chioggia asd, hanno il piacere di comunicare lo svolgimento della prima edizione dei Meeting “Memorial Marco dell’Oro”.

L’appuntamento, che segna l’esordio della vela nel contesto delle attività ufficiali di Special Olympics in Italia, segue l’ottimo esito della prima sperimentazione svoltasi durante i XXX Giochi Nazionali Estivi “VENEZIA 2014” sulle acque del bacino di San Marco, ed è dedicata alla memoria dell’indimenticabile Marco Dell’Oro, anima del progetto e figura di riferimento per tutto il mondo Special Olympics, prematuramente scomparso nel 2015.

Gli equipaggi partecipanti sono composti da un osservatore (armatore o suo rappresentante) e da: un coach-timoniere, due atleti Special Olympics, un partner (assistente per gli atleti).

I team ammessi sono DVV Venezia, AIPD Venezia, TUTTACHIOGGIAVELA – Chioggia (VE), IMPRONTA – Chioggia (VE), PROMETEO – Chioggia (VE), ATLANTE – Chioggia (VE), NONNA MIRTA (Chioggia), GAIA (Chioggia), SPECIAL TEAM PADOVA che utilizzeranno tre imbarcazioni identiche modello ESTE 24 messe a disposizione dall’organizzazione.

La Cerimonia di Apertura, in solenne stile olimpico, si svolgerà alle ore 20:30 di sabato 2 luglio presso Piazzetta Vigo alla presenza delle massime autorità cittadine, dell’Onorevole Diego Crivellari, della Consigliera Regionale Erika Baldin e della Presidente della Fondazione Ars Medica (Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Venezia) d.ssa Ornella Mancin. Testimonial di eccezione, la velista chioggiotta Silvia Zennaro, nazionale azzurra in partenza per le prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento è fissata per le ore 12 di venerdi 1 luglio presso la sede del Municipio di Chioggia.

GIOCHI DI VELA SPECIAL OLYMPICS | Prima Edizione Nazionale
“Memorial Marco Dell’Oro” – Chioggia (Ve) 2/3 Luglio 2016

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE
Sabato 2 luglio:
ore 10.00 inizio accreditamento Team
ore 14.00 briefing
ore 15.00 -19.00 regate (“Voli”) con cambio di equipaggio tramite gommoni, secondo l’ordine d’imbarco che sarà fornito dal C.O.
ore 20.30 Cerimonia d’apertura

Domenica 3 luglio
Ore 10.00-12.00 regate (“Voli”) con cambio di equipaggio tramite gommoni, secondo l’ordine d’imbarco che sarà fornito dal C.O.
ore 14:00 briefing
ore 15.00 – 18.00, regate (“Voli”) FINALI, con cambio di equipaggio tramite gommoni, secondo l’ordine d’imbarco che sarà fornito dal C.O.
ore 18.30 PREMIAZIONI

Vele d’epoca in laguna, Aria protagonista del IV Trofeo Principato di Monaco

Aria, imbarcazione considerata uno dei migliori esempi al mondo di 8m stazza internazionale e costruita nel 1935 dal cantiere Costaguta di Genova, dell’armatore Serena Galvani si è aggiudicata il IV Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna, Banca Generali Special Cup, promosso e organizzato da Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia, con il sostegno di Banca Generali, Main Sponsor della manifestazione.

Il Trofeo è organizzato in collaborazione con la Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco a Milano, lo Yacht Club Venezia, il Circolo velico il Portodimare e per la parte tecnica da Mirko Sguario e gode del patrocinio di A.I.V.E., l’ Associazione Italiana Vele d’Epoca.

Oltre trenta le imbarcazioni, suddivise in sei categorie che hanno preso parte a questo evento, nato con lo scopo di promuovere il Principato di Monaco sotto il profilo sportivo, turistico, culturale ed economico.

Tra le barche d’epoca si è imposta ancora una volta Aria, davanti a Cochy Bondhu di Paolo Zangheri e Finola di Daniele Metus; tra le imbarcazioni classiche, in classe 1, la vittoria è andata a Palaia Tyche di Sebastiano Chiggiato, seguita da Auriga di Elena Galesso e da Attica di Maila Zarattini; sempre tra i classici, ma in classe 2, succeso di Alna’ir III di Fabio Mangione, con alle spalle Strale di Bruni Bandini e Bina II di Gianni Giovannini; negli spirit of tradition 1, primo posto di Shaula Italia di Manuela Aggio, seguita da Moretto di Gabriele Berti. Stesso podio nella categoria spirit of tradition 2 e Sciarrelli con la vittoria di Angelica IV di Carlo Luca Cazzaniga, il secondo posto di Chica Boba II di Giovanni Gasparini e il terzo di Tiziana IV di Leontino Battistin.

Come di consuetudine, la manifestazione si è articolata in due momenti distinti: il primo a Ca’ Sagredo la sera del venerdì per un cocktail dedicato ad armatori con equipaggi, il secondo più istituzionale iniziato con una presentazione del Principato di Monaco presso il Salone delle Feste di Ca’ Vendramin Calergi, nel corso di un welcome cocktail e di una cena a seguire, alla quale hanno partecipato armatori e ospiti selezionati. Per la parte sportiva, sabato e domenica si sono svolte due regate davanti alla spiaggia del Lido, anticipate da una coreografica veleggiata, in partenza dalla Marina di Sant’Elena, dove sono state ospitate le imbarcazioni, fino al Bacino di San Marco.

La manifestazione si è conclusa con le premiazioni, nella cornice della Marina di Sant’Elena.

Ai primi 3 classificati per ciascuna delle 6 categorie in competizione sono andati i premi realizzati, dal prestigioso marchio Venini, mentre ad Aria è stato consegnato un leone in vetro, l’Overall, donato appositamente per l’occasione da Banca Generali.

Durante le premiazioni, Mont Blanc ha omaggiato con uno splendido Timewalker Daniele Metus armatore di Finola, imbarcazione progettata da William Fife e realizzata nel 1930. Finola era l’imbarcazione più antica presente alla manifestazione.

A Serena Galvani, è invece anche andato il gioiello appositamente donato da Damiani, per premiare una lunga, appassionante carriera di donna velista e armatrice, con la Sua celebre imbarcazione Aria.

Siamo onorati di essere al fianco di un’iniziativa d’eccellenza per lo sport e la città di Venezia” ha spiegato Leandro Bovo – Area Manager Banca Generali Nord Est “la Laguna ospita le radici del nostro gruppo da oltre 180 anni e siamo orgogliosi di esserne portabandiera in questa occasione di prestigio“.

“Si tratta della quarta edizione del Trofeo, sottolinea il Console Anna Licia Balzan: la manifestazione continua a crescere e quest’anno abbiamo potuto contare sul sostegno di sponsor importanti. Primo fra tutti, Banca Generali, il nostro Main Sponsor, accanto a nomi di prestigio come Alilaguna, Blitz, Damiani, Diadora, Generali Italia (Agenzia Generale di Venezia Mestre), Hotel Ca’ Sagredo, Mont Blanc, Nature’s, Venini, Villa Sandi. “Il binomio vincente Principato di Monaco e sport, da sempre promosso, in prima Persona, dal Principe Alberto II, mi incita – continua il Console – a promuovere iniziative come questa che al pari della cultura, del turismo e dell’economia, rappresentano uno strumento unico per il rafforzamento dei legami tra i due territori, così simili per tradizioni e uniti dal comun denominatore della passione per il mare”. Venezia deve tornare all’eccellenza – conclude il Console, e manifestazioni di questa portata con capitali del mare quali sono queste imbarcazioni per storia e per tradizioni, rappresentano il modo più naturale per riuscirci”.

Sono soddisfatto – commenta Mirko Sguario – in quanto abbiamo registrato una presenza di barche davvero importanti. La manifestazione, nata solo lo scorso anno ha le potenzialità per ben figurare tra eventi simili, conosciuti e con una lunga tradizione alle spalle. Realizzare in Adriatico, con i limiti geografici esistenti, un evento di tale levatura non è cosa da poco ed io sono molto grato a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto. Cercheremo di far crescere sempre di più questa manifestazione anche per la nostra città di Venezia e per le sue storiche, grandi tradizioni”.

Mind the Gap ed Arkanoè Aleali by Montura Campioni Europei ORC Sportboat 2016

Si è concluso domenica scorsa, al termine di nove fantastiche prove, il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016, organizzato da Il Portodimare.

A vincere, relativamente nella classifica assoluta ed in qualle Corinthian – riservata agli equipaggi non professionisti – sono stati i nostri Mind the Gap, il FAT 26 di Andrea Cavagnis e il melges 24 Arkanoè Aleali by Montura del giovane Sergio Caramel.

mind the gap

Mind the Gap

“Certo a veder la classifica verrebbe da pensare a una vittoria facile, ma non lo è stata: molte delle prove le abbiamo conquistate con margini di pochi secondi, al termine di prove disputate senza commettere il minimo errore. Sintetizzando possiamo dire che la nostra è stata la vittoria del metodo, dell’organizzazione e dell’attenzione al dettaglio. Ringrazio Enrico Zennaro per aver coordinato in modo pressoché perfetto il lavoro di un gruppo di professionisti che ha fatto davvero la differenza”.

Così Andrea Cavegnis, armatore di Mind The Gap, ha commentato il successo ottenuto nel Campionato Europeo ORC Spotboats di Chioggia, dove il suo Fat 26 ha fatto suo il titolo continentale con un ruolino di marcia impressionante – otto vittorie su nove prove – valso venti punti di margine sul più immediato degli inseguitori, Chardonnay Team Sistiana, Delta 84 di Ezio Guarnieri, secondo davanti a Flexologic, il Laser SB20 di Vincenzo Graciotti.

A Cavegnis ha fatto eco Enrico Zennaro, skipper e timoniere di Mind The Gap, solo poche settimane fa vincitore del Campionato Italiano Minialtura a Torri del Benaco: “Con la vittoria dell’Europeo abbiamo messo a segno una bella doppietta: siamo soddisfatti perché abbiamo lavorato molto in vista di questi appuntamenti, curando barca, vele e preparazione dell’equipaggio. Le regate sono state combattute e il vento leggero non ha certo facilitato il compito di Karlo Hmeljak, le cui scelte tattiche si sono sempre rivelate azzeccate”,

“Sono state settimane di lavoro molto coinvolgenti: in vista dell’Italiano e dell’Europeo abbiamo messo mano alle vele, sviluppando profili che si sono rivelati molto performanti – ha spiegato Stefano Orlandi di North Sails – Determinante è stato il supporto di Michele Malandra, componente lo staff dei sail designers di North Sails: dal suo intuito è giunto quel quid in più che si è rivelato senza dubbio determinante per vincere regate con appena alcuni secondi di margine”.

arkanoè aleali

Arkanoè Aleali by Montura

“Questo è il nostro miglior risultato, da quando è iniziata l’avventura della nostra squadra” dichiarano i ragazzi di Arkanoè a premiazione avvenuta “abbiamo regatato bene, quasi sempre nelle prime posizioni i reale e, pur con un OCS in prova 8, abbiamo vinto il titolo europeo davanti ai due forti equipaggi di Chica ILC25 e l’UFO Rataplan.”

Tutte le foto, i video e le classifiche nel sito ufficiale della manifestazione www.orcsportboateuropeans2016.com/

Supe Atax centra il bis e fa sua La 500

La500_SuperAtax_partenza

Con l’arrivo di Abracadabra dei sanmarinesi Loredana Bonato/Marcello Michelotti venerdì 4 giugno alle ore 14.05, si è conclusa la 42^ edizione de La Cinquecento Trofeo Phoenix organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con Marina 4.

Gioia alla lettura delle classifiche con i tempi compensati a bordo di Super Atax di Marco Bertozzi, vincitore assoluto della 500XTutti ORC eIRC e del Trofeo Super Atax.

“Quando abbiamo proposto al Comitato Organizzatore di istituire il Trofeo ChallengeSuper Atax, nel ventesimo anno dall’apertura della regata agli equipaggi completi, l’abbiamo fatto perché amiamo molto questa regata, che avevamo vinto quattro volte” dichiara l’armatore Marco Bertozzi “quello che non potevamo immaginare era che saremo stati noi a vincerlo proprio quest’anno! L’equipaggio all’annuncio ha avuto un’esplosione di gioia, vincere la 500XTutti è una soddisfazione grande, perché si vince una regata con una storia di 42 anni che per bellezza e tecnicità è una delle più interessanti offshore a cui partecipare. Oggi le sensazioni per averla vinta per la quinta volta sono difficili da descrivere, perché questa edizione è stata bellissima con condizioni mutevoli, molte scelte possibili, avversari molto veloci e qualificati e l’esito non è mai stato scontato, fino all’ultimo miglio. Sento un’immensa soddisfazione e gratitudine per il grande equipaggio con cui ho condiviso questa vittoria e per una barca unica, uno Ior che continuo ad aggiornare perché è davvero speciale.”

Clicca qui per scoprire tutti i vincitori