Il Portodimare

Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Il Portodimare - Associazione sportiva dilettantistica dal 1975

Partecipa all’Invernale e al Primaverile Portodimare: Per te un mare di promozioni presso Darsena Le Saline

Quest’anno il Campionato invernale si raddoppia: le regate del Campionato Invernale infatti non saranno valevoli solo per la classifica dell’Invernale Portodimare, ma i partecipanti potranno, iscrivendo anticipatamente l’imbarcazione anche al Primaverile Portodimare, che si terrà nei giorni 7/13/14 aprile 2019, sempre presso Darsena Le Saline, beneficiare di uno sconto del 40% sulla quota d’iscrizione al Primaverile.

Gli armatori – iscritti alle manifestazioni – che per la stagione invernale decideranno di lasciare la propria imbarcazione presso Darsena Le Saline per il periodo di ormeggio dal 1.12.2018 al 31.3.2019  godranno di uno sconto del 30% sul prezzo di listino con riferimento alla voce “Stagione Invernale”.*

Gli armatori che invece effettueranno il rimessaggio invernale a secco potranno godere di uno sconto 25% su operazione gru di alaggio. **

*

  • la promo è applicabile SOLO a canone di contratto di ormeggio temporaneo con periodo 1.12.2018 – 31.3.2019, ed è riservata alle imbarcazioni che risultano iscritte ad entrambe le manifestazioni sportive (INVERNALE E PRIMAVERILE)
  • richiesta preventiva di ormeggio da parte dell’Armatore all’Ufficio del Marina; successiva eventuale conferma di disponibilità di ormeggio idoneo da parte dello stesso Ufficio ed elaborazione di preventivo specifico che dovrà essere accettato dal richiedente
  • il canone di ormeggio deve essere versato prima del periodo contrattuale. Le tariffe di ormeggio sono forfettarie e l’importo include eventuali periodi di assenza per crociera o temporaneo trasferimento. Le misure di lunghezza e larghezza, parametro discriminante per l’applicazione della tariffa, si riferiscono al massimo ingombro dell’imbarcazione comprendendo anche tutto ciò che sporge dallo scafo sia in lunghezza che in larghezza (pulpiti, battagliole, bompresso, gruppi poppieri, gruette, ecc.). Gli eventuali invasi o carrelli stradali utilizzati per il trasporto via terra dell’imbarcazione, salvo espresse autorizzazioni della Direzione, dovranno essere tempestivamente ritirati una volta varata o posizionata l’imbarcazione nel posto concordato.
  • Il contratto di ormeggio ha il testo riportato nel documento fac simile che trova qui

**

  • la promo è applicabile SOLO alle imbarcazioni che risultano iscritte ad entrambe le manifestazioni sportive (INVERNALE E PRIMAVERILE)
  • la promo è applicabile ad un “pacchetto servizi” che comprenda almeno le voci di alaggio, lavaggio carena, rimessaggio a secco da 1.12.2018 a 15.3.2019, noleggio invasatura da 1.12.2018 al 15.3.2019, varo.
  • Il servizio di rimessaggio viene erogato previa richiesta all’ufficio di Darsena Le Saline e accettazione di specifico preventivo, che verrà elaborato compatibilmente con le disponibilità di spazi a terra e invasature idonee
  • Il cantiere di Darsena Le Saline non risponde dell’eventuale impossibilità di eseguire l’eventuale lavorazione di carenaggio per mancanza delle condizioni meteo idonee alla lavorazione (ad esempio temperature troppo basse, o precipitazioni troppo frequenti)
  • La data e l’orario delle operazioni gru va preventivamente concordata con l’ufficio di Darsena Le Saline, considerando che la movimentazione viene effettuata dal lunedì al venerdì in orario 8.30 – 16.30

Per tutte le info contatta Darsena Le Saline all’indirizzo info@darsenalesaline.com

 

V edizione della Venice Hospitality Challenge

Presentata oggi a Venezia al Ca’ Sagredo Hotel quinta edizione della Venice Hospitality Challenge. Si rinnova anche quest’anno Il fascino della grande vela e dell’eccellenza alberghiera famosa in tutto il mondo sotto il segno di questa regata, vero e proprio Gran Premio della Città di Venezia poiché è l’unica che si disputa nelle acque interne di una città.

Una formula vincente che riunisce sport, lifestyle e lusso in un evento straordinario che vedrà partecipare dodici Maxi Yacht che hanno firmato pagine indimenticabili nella storia della vela abbinati ad altrettante famose realtà dell’alta hotellerie veneta. I Team, guidati da skipper di fama internazionale, si confronteranno sul campo di regata per contendersi l’ambito cappello del Doge, realizzato appositamente per la Venice Hospitality Challenge 2018 dalla storica vetreria muranese F. B. Signoretti.

Gli hôtel che parteciperanno a questa quinta edizione sono: The Gritti Palace, a Luxury Collection Hotel, Venice; Ca’ Sagredo Hotel; Hotel Danieli, a Luxury Collection Hotel, Venice; SINA Centurion Palace; Hilton Molino Stucky Venice; Belmond Hotel Cipriani; Hotel Excelsior Venice Lido Resort;Palazzina; The St. Regis Venice, JW Marriott Venice Resort & Spa e Hotel Almar Jesolo Resort e Spa.

Programma della regata

La manifestazione si aprirà venerdì 19 ottobre con uno standing buffet alle ore 19.00 presso Ca’ Sagredo Hotel, mentre alle 11.00 di sabato 20 ottobre si terrà il briefing equipaggi presso la ex Sala Gardini dei Magazzini del Sale. Il via alla regata sarà dato alle 13.30. Base della flotta sarà Marina Santelena, mentre il bacino di San Marco, punto focale del percorso, permetterà al pubblico di seguire dalle rive una competizione spettacolare, nella cornice della città più bella del mondo. Le premiazioni, con l’assegnazione ai vincitori del cappello del Doge e dello Champagne Pommery, avranno luogo alle Zattere presso la banchina VYP Venice Yacht Piera diretto contatto con la cittadinanza alle 16.30 circa.

Venice Hospitality Challenge supporta One Ocean Foundation “There is no PLANet B”

Questa edizione della Venice Hospitality Challenge vedrà lo Yacht Club Venezia, promotore della regata, supportare la One Ocean Foundation, il progetto internazionale voluto dallo Yacht Club Costa Smeralda per la salvaguardia dei mari e per diffondere la consapevolezza sulle urgenti problematiche inerenti l’ecosistema marino. Il primo passo è stato la firma, da parte dello YCV, della Charta Smeralda, un codice etico per condividere principi e azioni a tutela dei mari. Lo skipper Mauro Pelaschier, al timone del maxi yacht di 36 metri Viriella, sarà ambasciatore a Venezia della Fondazione One Ocean e della Charta Smeralda, che tutti sono invitati a firmare online – www.1ocean.org –  e diffondere a loro volta. Gli hotel veneziani partecipanti alla regata, già da tempo impegnati in una sostanziale riduzione dell’uso della plastica con l’obiettivo futuro della sua migliore e sostenibile utilizzazione, sono particolarmente sensibili verso l’urgenza di una maggior tutela del mare e intendono offrire il proprio contributo informando a loro volta i propri ospiti e impegnandosi a implementare le migliori pratiche nella gestione dell’attività di hotellerie.

La Venice Hospitality Challenge – ha sottolineato Mirko Sguario, ideatore e organizzatore dell’evento e Presidente dello Yacht Club Venezia – cresce di anno in anno ed è per questo che ormai possiamo considerarla il Gran Premio di Venezia per la vela, così come lo è il Gran Premio di Monaco per la Formula 1. Questa quinta edizione vede importanti novità per Venezia che sarà in prima fila a favore della sostenibilità ambientale. La VHC 2018 ospiterà inoltre una vera e propria prima mondiale: un prototipo di vettura Audi elettrica infatti, sarà posizionato nel bacino di San Marco con funzioni di boa, a segnare il percorso della regata.”

Coppa Italia Minialtura 2018 ad Oca Gialla e Why Not il Campionato Adriatico

CHIOGGIA, 9 settembre 2018 – Due giornate soleggiate con un clima tipico di fine estate sono state la cornice della Coppa Italia Minialtura 2018, la manifestazione che si è svolta sabato 8 e domenica 9 settembre a Chioggia (Ve) e che di fatto ha chiuso una stagione densa di appuntamenti importanti nell’Alto Adriatico per la classe, con il Campionato Italiano Minialtura disputato proprio sulle acque di Chioggia a maggio ed con il Campionato Europeo Sportboat a Sistiana in giugno.

Le imbarcazioni, tutte comprese tra i sei ed i dieci metri di lunghezza con un dislocamento inferiore si 2000kg, provenienti da tutto l’Adriatico si sono date appuntamento lo scorso weekend presso Darsena Le Saline, il moderno ed elegante Marina situato a due passi dal centro storico e scelto da Il Portodimare – il sodalizio padovano presieduto da Stefano Genova – come location della prestigiosa kermesse organizzata su delega dell’UVAI, grazie alla collaborazione tra Il Portodimare ed il Circolo Nautico Chioggia, con il patrocinio del Comuni di Padova e Chioggia e con il supporto di Vela Veneta.

In totale, nei due giorni di regate  – entrambi caratterizzati da una leggera brezza – il comitato di regata presieduto da Francesco Sette è riuscito a portare a termine quattro prove, disputate nel campo di regata permanente situato antistante la spiaggia di Sottomarina.

Termina con una parità di punteggio la Coppa Italia Minialtura 2018, che – in virtù del miglior risultato ottenuto nell’ultima prova – viene perciò assegnata all’Ufo 22 Oca Gialla di Scarpa Andrea con a bordo Fabio Lanza, Michele Bellemo ed Andrea Sambo. Seconda posizione quindi per i vincitori delle ultime due edizioni: il Fat 26 Mind The Gap degli armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni. Terza posizione per il Melges 24 di Doria Roberto con alla tattica il giovane Sergio Caramel.

“Sono state quattro regate molto tecniche, siamo riusciti a far andare al massimo la nostra barca e non possiamo che essere soddisfatti di questo risultato anche perchè a bordo ci siamo divertiti davvero molto” spiega una volta arrivato a terra il team di Oca Gialla.

Oca Gialla si aggiudica anche il Trofeo Memorial Roberto Ferro, messo in palio da Il Portodimare alla prima imbarcazione in tempo compensato.

A Chioggia, per godersi lo spettacolo offerto dall’evento, è giunto anche il presidente dell’UVAI, l’associazione che riunisce tutti gli armatori italiani, Fabrizio Gagliardi che ha così commentato la riuscita della manifestazione:”Chioggia oramai è diventata un appuntamento consono per l’UVAI e per questo tipo di manifestazioni. L’organizzazione oramai rodata, la location ed il campo di regata rendono questa località un punto di riferimento per la classe a livello nazionale e tutte le importanti manifestazioni realizzate qui negli ultimi anni lo dimostrano”.

“Sono state due belle giornate di vela e di sport con regate molto combattute. Siamo orgogliosi di quanto il circolo ha fatto anche in questa occasione e ci tengo a ringraziare tutta l’UVAI così come il suo Presidente che ha voluto onorarci della sua presenza in questa occasione” commenta il presidente de Il Portodimare Stefano Genova.

In contemporanea alla Coppa Italia Minialtura si è disputata la 18a edizione del Campionato Adriatico della classe Meteor, dove erano presenti dieci meteor provenienti da alcune flotte italiane, tra cui La Spezia e Caldonazzo oltre naturalmente a quella di casa.

Ad aggiudicarsi la vittoria finale è Why Not di Stimamiglio Maria Grazia che conquista anche il Trofeo Leon, davanti ad Engy di Stefano Pistore e Asyatico di Corrado Perini.

La Coppa Italia Minialtura è realizzata grazie al supporto ed al contributo di Forpen, Banca Patavina, Azienda Agricola San Giuseppe, WD 40 e Bottaro.

Qui le classifiche Meteor
Qui le classifiche minialtura

Le Signore del Mare si sfidano a Venezia – VI Trofeo Principato di Monaco Vele d’epoca in laguna 23/24 Giugno 2018

Le Signore del Mare si sfidano a Venezia: Sabato 23 e domenica 24 giugno una flotta di barche d’epoca darà spettacolo a Venezia con il VI Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna – Coppa BNL-BNP PARIBAS Private Banking.

L’evento è promosso da Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia, con l’importante sostegno di BNL-BNP PARIBAS Private Banking, main sponsor della manifestazione. Nella cornice della laguna più famosa del mondo magnifiche imbarcazioni classiche si sfideranno sotto la direzione sportiva di Mirko Sguario, fondatore dello Yacht Club Venezia e promotore di molte celebri regate della Serenissima come la Venice Hospitality Challenge.

La scorsa edizione lo sloop Strale (1967, Cantiere Montanari) ha conquistato il Trofeo con due vittorie nelle due regate in programma oltre al primo posto di categoria mentre un riconoscimento speciale è stato attribuito a Sorella (1858, Cantiere Dan Hatcher), il più antico cutter aurico navigante in tutto il Mediterraneo.

Due i momenti salienti oltre alla regata: venerdì 22 giugno, armatori ed equipaggi parteciperanno prima al vin d’honneur offerto dalla Boutique Ermenegildo Zegna in Piazza San Marco e successivamente al cocktail dînatoire presso il prestigioso Baglioni Hotel Luna, vera e propria eccellenza dell’hôtellerie veneziana. La sera di sabato 25 giugno, gli armatori parteciperanno invece ad un evento conviviale nella Darsena del nuovo Marina Santelena dove sono ormeggiate le loro “signore del mare”.

Il Trofeo, che per il quarto anno consecutivo è dedicato alle barche d’epoca, intende celebrare la passione per queste affascinanti imbarcazioni che testimoniano il nostro patrimonio storico e le capacità dei progettisti e dei maestri d’ascia italiani. La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco a Milano, dello Yacht Club Venezia, del Circolo Velico PortodiMare, del Marina Santelena e gode del patrocinio di A.I.V.E. Associazione Italiana Vele d’Epoca.

La 500, Il Portodimare ancora protagonista

Partiti domenica 27 maggio all’insegna di una leggera brezza di sud-est, i trenta partecipanti hanno rincorso per tutte le cinquecento miglia del percorso da Caorle alle Isole Tremiti e ritorno, un vento che ha spessoimposto scelte tattiche diverse, determinanti per la posizione nella classifica finale. Premiati gli scafi che dopo il passaggio alle Tremiti sono riusciti a risalire sfruttando i venti di termica e le brezze, privilegiando una rottadiretta, che grazie allo scirocco presente in alto adriatico nell’area finale del percorso, ha permesso a molti di completare la regata, anche se con parecchie ore di distacco.

Da segnalare:
– Il secondo posto assoluto e il primo posto in classe ORC 2-3 nella categoria X2 di Demon X con Nicola Borgatello e Silvio Sambo
– Il primo posto in classe ORC 3-4 categoria XTutti di Super Atax del socio Bertozzi Marco
– Il secondo posto in classe ORC 3-4 categoria XTutti di Don’t Forget to Smile di Giampietro Sforza

X-Real si impone a Capri nel Campionato Nazionale del Tirreno

Si è conclusa nella giornata di sabato 19 maggio la Rolex Capri Sailing Week, manifestazione svolta nelle acque capresi in concomitanza con il Campionato Nazionale del Tirreno.

Al Campionato Nazionale del Tirreno si laureano campioni 2018 in overall, nel gruppo delle barche grandi, Freccia Rossa, di Vadim Yakimenco (YC Ancona), in quelle piccole, X-Real degli armatori veneti Servadio-Cavagnis. La classica premiazione nella piazzetta di Capri, gremita da turisti e velisti, ha di fatto concluso la settimana velica della Rolex Capri Sailing Week che ha visto in regata oltre mille velisti e 121 barche.

CNT – Nel raggruppamento ORC-A, composto dalle barche più grandi e diviso in quattro classi, Freccia Rossa vince nella divisione race, mentre tra i Crociera classe 0 la vittoria è appannaggio di Ulika di Stefano Masi (RCC Tevere e Remo); nei Crociera classe 1 vince Chestress 3 di Ghislanzoni (YC Italiano) e tra i Crociera classe 2 successo finale per Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion).

Nel raggruppamento ORC-B, composto dalle barche più piccole e diviso in due classi, il team X- Real (Il Portodimare) ha superato in Classe 3, grazie ai suoi piazzamenti costanti sul podio ogni giorno, il favorito Nereis di Fabio Cosentino (autore di tre vittorie in 5 regate). In Classe 4 l’imbarcazione napoletana Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia), vince con largo anticipo sui diretti rivali chiudendo al 5° posto assoluto in classifica overall e dimostrando di aver un team estremamente affiatato e preparato.

Campioni Italiani Minialtura 2018: Mind the Gap e Arkanoè By Montura

Si è conclusa oggi a Chioggia, con un totale di otto splendide prove, l’edizione 2018 del Campionato Italiano Minialtura, la manifestazione organizzata da Il Portodimare dall’11 al 13 maggio.

L’Alto Adriatico, ed in modo particolare il campo di regata di Chioggia – unitamente alla base logistica situata presso Darsena Le Saline, che grazie ai suoi servizi e alla posizione strategica bene si presta ad ospitare questo tipo di eventi – hanno regalato ancora una volta condizioni meteo splendide, che hanno consentito alla trentina di equipaggi partecipanti di regatare in situazioni ottimali.

Mind the Gap Tempus Fugit, del duo di armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni, in regata per il doppio guidone di Il Portodimare e Circolo Nautico Chioggia, non tradisce i pronostici della vigilia, e con una serie di sette vittorie su otto prove disputate conquista il titolo di Campione Italiano Minialtura 2018. A bordo di Mind the Gap Tempus Fugit hanno regatato, oltre ai due armatori, anche i fratelli Enrico e Nicola Zennaro e il tattico Karlo Hmeljack.

“È stata senza alcun dubbio una fantastica esperienza – commenta l’armatore di Mind the Gap Nicolò Cavallarin – e oltre alla soddisfazione di aver vinto il titolo italiano posso ritenermi altrettanto contento per aver potuto condividere questa esperienza con dei veri è proprio professionisti dai quali abbiamo avuto la possibilità di imparare tanto”.

Per Enrico Zennaro è l’undicesimo titolo italiano conquistato in carriera, il terzo consecutivo a bordo di Mind the Gap che così commenta: “Anche quest’anno Chioggia ha regalato tre splendide giornate, abbiamo preparato questo campionato allenandoci per cinque giorni, pianificando alcuni dettagli che si sono rivelati poi fondamentali, affiatandoci tra di noi e questa tranquillità ci ha fatto regatare rilassati. Da domani sarò a Capri a bordo del maxi Supernikka e poi di nuovo concentrato per il campionato europeo sportboat che si terrà a Portopiccolo”.

Secondi in classifica generale, e neo Campioni Italiani Minialtura nella categoria Corinthian vincitori del Trofeo Banca Patavina, sono i giovanissimi di Arkanoè by Montura, il Melges 24 dello skipper padovano Sergio Caramel portacolori de Il Portodimare: “Questo Campionato Italiano ci ha portato delle bellissime soddisfazioni perché in primo luogo abbiamo concluso al secondo posto in classifica generale subito dietro ad una barca fortissima come Mind the Gap, e poi ci siamo aggiudicati la vittoria nella categoria Corinthian – è il commento di Sergio Caramel, vincitore tra l’altro anche del Trofeo Sergio Palmi Caramel, nonno e primo presidente de Il Portodimare, riservato al primo armatore/timoniere  – dedico questa vittoria a tutto il nostro equipaggio che continua a crescere giorno dopo giorno e spero possa togliersi tante altre soddisfazioni.”

 

Continuando a scorrere la classifica generale il terzo posto è occupato da GioChi, il Blu Sail 24 di Andrea Cittadini del Circolo Vela Portocivitanova. Ad aggiudicarsi invece il Trofeo Line Honours, riservato all’imbarcazione che ha ottenuto più vittorie in tempo reale, è Mr Hyde, il Jocker di Marco Rursticali del Circolo Nautico Savio.

Concluso il 25° Trofeo San Felice Chioggia 2018

Si è conclusa domenica 29 aprile a Chioggia la 25° edizione del Campionato di Primavera.

Con un totale di sette prove in classifica ed uno scarto, anche l’edizione 2018 della tradizionale kermesse di inizio stagione è pronta a passare gli archivi. Il weekend conclusivo, caratterizzato da sole e poco vento, ha permesso al comitato di regata di svolgere due sole prove che, di fatto, hanno confermato gli equilibri già registrati nelle precedenti regate.

Il calcolo dei tempi compensati ha assegnato la vittoria, nel gruppo dalla classe ORC 0 alla classe ORC 2, a Mister X di Finco Filippo, che cin tre punti di vantaggio è riuscito ad imporsi sul Rimar 44.3 Quota Zero di Tecchio Paola e sull’ IMX 40 Hacker X di Bevilacqua Michele, giunto terzo.

Per quanto riguarda invece il raggruppamento dalla classe ORC 3 alla classe ORC 5 la vittoria finale va ad Hector X, l’X-35 del veneziano Filippi Massimo che ha letteralmente dominato inanellando una serie di sette primi posti su sette prove disputate e che ha preceduto di otto punti Arka, il Grand Soleil 37 di Ruol Piero e Perini Luciano. Terza posizione per Fiordiluna l’Italia 10.98 di Albino Dupuis.

 

Prove Singole 25° Trofeo San felice

Classifica Generale 25° Trofeo San felice

25° CHIOGGIA ROVIGNO

Conclusa la SEA, tutti i vincitori della sesta edizione

CHIOGGIA, 15 aprile 2018 – Con l’arrivo di Le Mie Donne, di Emanuele Bianzale, alle 23:00 di sabato 14 aprile si conclude la sesta edizione della SEA – Sailing Endurance Adriatic, la regata d’altura con percorso di 60 miglia organizzata a Chioggia dal Club Amici della Vela in collaborazione con Il Portodimare.

Una ventina le imbarcazioni che si sono presentate sulla linea di partenza, per un edizione caratterizzata dal vento leggero che ha costretto il comitato di regata a ridurre il percorso al passaggio del primo cancello dopo 30.3 miglia di percorso.

Il calcolo dei tempi compensati ha consegnato le vittorie ad Alma di Sonato Alberto in classe Open, a Mister X di Finco Roberto in classe dalla ORC 0 alla classe ORC 2, ad Hector X di Massimo Filippi in classe ORC 3 ed Il Picchio di Frascari Francesco in classe dalla ORC 4 alla ORC 5.

Il prossimo appuntamento con il Campionato di Primavera del Club Amici della Vela è in programma dal 21 al 25 aprile, quando in calendario vi è la Traversata dell’amicizia, su rotta Chioggia – Rovigno – Chioggia.

Classifiche SEA 2018

Andrea Cavagnis e Cesare Bressan premiati al Galà dello Sport Padovano

gala; sport padovanoSi è svolto presso la Sala Convegni del Gruppo Intesa, a Sarmeola di Rubano l’annuale “Galà dello Sport Padovano” organizzato dal Coni Padova. Nel corso di tale cerimonia, sono stati assegnati i riconoscimento da parte del CONI Padova agli Atleti, Tecnici e Dirigenti segnalati, dai rappresentanti provinciali delle rispettive Federazioni Sportive e/o Enti di Promozione Sportiva, per essersi distinti nel corso della stagione sportiva 2015/2016.

Nell’occasione premiati anche i due soci de Il Portodimare Andrea Cavagnis – Campione Italiano Minialtura 2017 e Cesare Bressan – Campione del Mondo ORC.

WhatsApp Image 2018-01-23 at 09.16.53

Visite mediche in Circolo per il rilascio della Tessera FIV

Al fine del rilascio della tessera FIV, obbligatoria per partecipare alle regate o alle veleggiate, è obbligatorio il certificato medico che ne determina l‘idoneità  e viene effettuato dal medico di medicina generale o dal medico sportivo.

Per tale scopo,  IL PORTODIMARE informa che giovedì 1 e 15  febbraio, ha preso  accordi con il gruppo Poliambulatorio San Camillo, e sarà presente nella sede di Via G.Acerbi 3 un medico dalle ore 18.00 alle 21.00, per la visita incluso l’elettrocardiogramma, secondo le linee guida approvate con decreto del Ministero della Salute, al costo di € 25 (visita non agonistica)

Gli interessati sono pregati di prenotare telefonicamente contattando la segreteria del Portodimare al numero 329/9177562 o inviare un SMS.

Per il Campionato Europeo Minialtura che si terrà a Porto Piccolo dal 29 maggio al 2 giugno è necessario sottoporsi alla visita medico sportiva agonistica, pertanto potete prenotare la visita Agonistica, direttamente presso il centro.049/8933040

Sabato 3 febbraio altro appuntamento molto importante presso la sede del circolo PORTODIMARE: Si terrà il corso di primo soccorso BLS dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 il corso sarà completato con l’uso del defibrillatore BLS-D al costo di 50€.

Sabato 10 e domenica 11 marzo Corso Safety-world con Verna, obbligatorio per gli Istruttori.

Le quote sociali rimangono invariate: quota armatore € 80.00 compresa di tessera FIV

Quota ordinaria € 70.00, compresa di tessera FIV.

Sperando di fare cosa gradita ai nostri soci negli ultimi giorni abbiamo stipulato una convenzione con il Marina Sant’Elena a Venezia, dove i soci del PORTODIMARE, presentando la tessera in corso di validità, godranno di uno sconto di circa il 50% sulle tariffe di ormeggio solitamente applicate.

Saluto al mare 2018 – 3° Trofeo Roberto Ferro

25311312_1911682962207639_565568932088770732_o

Bando di regata

Modulo di iscrizione

In una cornice di sole primaverile e vento sugli 8/10 nodi si è svolto domenica 14 gennaio il IV Trofeo Roberto Ferro organizzato dallo Yacht Club Padova, che fa da apripista alla nuova stagione velistica 2018 a Chioggia.
Più di una quarantina le barche dai 6.00 ai 14.00 metri impegnate in questa veleggiata intorno al Canale della Perognola con la partecipazione di oltre 200 regatanti.
Alle 12:00 la partenza è stata data dal comitato presieduto da Franco ed Emilietta Frizzarin, come sempre ineccepibili .

CLASSE A:

1 CAPO HORN
2 ANTIGONE
3 ARKANOE
4 MARADA
5 LIGHEA
6 SONICA
7 COLPO DI FULMINE
8 GRAMIGNA
9 BLU SAX
10 BLU MARTI
11 GRAN BLEU
12 KHAMSIN II

CLASSE B:

1 STRAFANTONE
2 OBI WAN
3 MASQUENADA
4 MOON
5 IMPETUOSA
6 AMIRAL
7 SMILE
8 TERRIBILE
9 SWEET VICTORY
10 GIADA
11 CIAO TEO
12 LUCE
13 IDRIL
14 NYCE
15 ESCAPE
16 SPEEDY
17 BALTIC
18 GRIFONE BIANCO

CLASSE C:

1 NON C’ E’ PROBLEMA
2 MORETTO
3 RETURN
4 MAD

CLASSE D:

1 ANEMOS
2 MARASCA
3 ROBA DA PAZZI
4 HOLA
5 WIPI
6 SAILING
7 SHAULA

OVERALL:

1 NON C’E’ PROBLEMA
2 CAPO HORN
3 STRAFANTONE

Il Portodimare insignito dal CONI della stella di bronzo al merito sportivo

il portodimare medaglia CONI_14Padova, 11 dicembre 2017 – Con una cerimonia che si è tenuta questa mattina presso la sala consigliare della Provincia di Padova il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha conferito a Il Portodimare, l’associazione sportiva padovana presieduta da Stefano Genova, la medaglia di bronzo al merito sportivo.
L’Onorificenza della “Stella di bronzo al Merito Sportivo” è concessa alla bandiera di enti sportivi che con continuata e meritoria azione nel campo della promozione e della attività agonistica abbiano contribuito a diffondere e onorare lo sport nel Paese.
Il riconoscimento va a premiare gli sforzi organizzativi che il sodalizio velico ha svolto nel corso della sua ultra-quarantennale attività e che ha visto, solo nell’ultimo quadriennio il circolo padovano impegnato nell’organizzazione di tre campionati italiani è un campionato europeo, senza contare i successi ottenuti dai soci che hanno trionfato a Campionati Italiani, europei e mondiali.
Presenti alla cerimonia di premiazione, oltre al presidente Stefano Genova, anche il past-president Gianfranco Frizzarin e il consigliere U.V.A.I Emilia Barbieri.

Al termine dell’evento il presidente Stefano Genova ha dichiarato: “Quella che ho ereditato la scorsa primavera, divenendo il nuovo Presidente di questo magnifico circolo è una eredità molto importante, e giorno dopo giorno mi sto rendendo sempre più conto dell’importanza che il nostro sodalizio ha nel panorama velico e sportivo. Questa onorificenza ci riempie senz’altro di orgoglio ed è il frutto di un lungo lavoro. Ringrazio davvero tutti i soci ed i dirigenti del nostro circolo che hanno fatto si che oggi potessimo essere qui a ricevere questo premio”.
il portodimare coni-2
“È un onore ed un piacere aver ritirato questo importante riconoscimento, il cui ricordo va a tutti i dirigenti precedenti, a tutti i soci e a tutti gli armatori che hanno collaborato per arrivare a questa assegnazione” ha commentato Gianfranco Frizzarin, per oltre vent’anni al timone de Il Portodimare.